Allappante Wine&Foodzine di Riccardo Milan: vino, cibo, riflessioni, letteratura ed attualità gastronomica fra il Lago d'Orta e (un poco di) mondo.

0

Sì alla Mascherina nei Ristoranti

Anche solo di tela, griffata, originale e financo leopardata… a me piace la mascherina nei ristoranti. Posso con lei sperare che la saliva del cuoco o del cameriere non sia arrivata nel mio piatto.

0

Nelle Risaie

Mentre percorrevo un tratturo tra Vercelli e Novara, più verso Novara, ho sentito un dolore alla spalla destra. Ho incominciato a pensare. “se fosse un infarto?”. Mi sono guardato in giro: la strada sassosa, polverosa, s’infilava fra due risaie pronte ma asciutte. Morire lì?

0

Complimenti al Blangé

L’ho trovato ben fatto ma sobrio, poco intrigante nei profumi ed altrettanto poco lungo e ricco al gusto. Buono ma non ottimo.

0

Simbolo, non Lettura

Ho trovato in un bookcrossing una copia del libro “Canti Pisani” del poeta Ezra Pound, figura mitica della cultura della destra italiana (non so per quella americana, invero), tanto da dare il suo nome ad un movimento ultranazionalista.
Il libro era stato dismesso da una biblioteca pubblica. E non lo sarebbe stato se fosse stato letto. Ma la sua sostanziale integrità diceva con chiarezza che nessuno, per anni, lo aveva preso in prestito o lo aveva sfogliato.

0

Nessuno Vuol Più Fare il Cameriere?

Da anni insegno in una scuola alberghiera e certi fenomeni li conosco, ma certo questa repentina moria di personale alberghiero mi ha sorpreso: Una volta erano molto ricercati i cuochi, poi i camerieri, raramente personale di front office. Ma in questi mesi mi hanno chiesto di tutto: cuochi, camerieri, receptionist e financo lavapiatti. A volte con toni di disperazione. Ma cosa è successo?

0

Paura di Volare

Quanto pagai? Pagai 250 mila lire, oltre il 10 per cento del mio stipendio mensile (stipendio abbondante, l’anno dopo alla mia prima supplenza presi un milione e 4oo mila lire: in tal caso oltre il 20 per cento). Oggi per analogo viaggio, pagherei 38/50 euro, ovvero il 3- 4 per cento del mio -modesto- stipendio da insegnante.

0

Eppure Erano Due

Per anni (e si che di libri ne ho letti, di articoli, fatti discorsi, chiacchiere…), per anni ho pensato che i tartufi fossero due: uno bianco, più profumato e pregiato; ed uno nero, meno pregiato. Invece non è vero: o forse è vero per alcune zone del mondo, non so.
Passi da Acqualagna, per caso (siamo nelle Marche) e ti fermi nel locale museo dedicato al tartufo e lì scopri che, in quella zona, i tartufi sono nove (9: avete capito bene). E si producono tutto l’anno, dando vita ad una intelligente filiera agroalimentare tutta da provare.

0

Concavo e Convesso

Ci sono giorni in cui sei concavo ed accogli; altri in cui sei convesso e vorresti essere accolto. In fondo si tratta della stessa cosa: stabilire un contatto, mettere in condivisione una parte di sé;

0

Boschi Secchi e Tazze Rotte

Prima una tazza che si rompe e poi una passeggiata in un bosco secco; ed io che mi sveglio nella notte, inquieto. Un inverno senza pioggia, la polvere che ti prende la gola, le immagini del film “Interstellar”, il mondo del vino che celebra la sua “gloria” al Vinitaly (e il clima che cambia?), la guerra in Ucraina, il covid in agguato, amori che vanno (e non ritornano)… non riesco ad essere sereno

0

Cammini a zig zag

No, non ce la facevo proprio a camminare sulle tombe dei cavalieri di Malta e così, dove possibile, percorrevo la navata e le cappelle laterali camminando sui bordi con una curiosa e forse irriverente camminata a zig zag.