Allappante Wine&Foodzine di Riccardo Milan: vino, cibo, riflessioni, letteratura ed attualità gastronomica fra il Lago d'Orta e (un poco di) mondo.

0

Sul Treno

L’ultima volta mi è tornato alla mente Saccoletto con i suoi vini originali, fermentazioni spontanee, assenza di solfiti…non ricordo esattamente. Ricordo però bene che mi piacque molto il bianco I Tigli e che lo ricercherò appena si potrà.

0

Celestia

Potrebbero fra le tante provare a recuperare una bottiglia di Wermuth de Pinot della Riccadonna e miscelarlo con acque gasate, seltz, vini fermi o prosecchi, agrumi dalla dolcezza variabile… e viaggiare sulle littorine, le auto spigolose, osservando gonne lunghe e i capelli cotonati, amoreggiare con le proprie madri o con le nonne nella loro giovinezza…

0

L’Epica della Pasta

In un Paese che si divide su tutto, anche la panna crea divisioni. Intendo la panna nella Carbonara: c’è chi la mette e la metteva e chi la aborriva e la aborre. Però parliamo di pasta e dunque tanto male non ci si può fare, se non apostrofarsi da incompetenti e cose varie. Ma una cosa è certa: la Carbonara è una parte dell’identità nazionale italiana, con o senza panna

0

Il Vino della SubDiscordia

Confesso: la prima volta che ne ho sentito parlare, mi è sembrata una burla. Far maturare del vino sott’acqua!? Bah, boh!? Anni dopo ho incontrato la prima bottiglia della serie Abissi: ed era bella. Con una bella incrostazione, unica ed evocativa, valorizzata da un packaging intelligente. Ho cominciato a pensare che era stata una buona idea

0

Cose (belle) che capitano

Capita che in queste giornate di lockdown ti rilassi un poco seguendo una presentazione di vino (eh sì, proprio una passione) on line e che le parole e le descrizioni di chi assaggia ti portino con il pensiero sul Lago di Garda, nella Valtènesi bresciana, dove si fa un rosato che sembra avere stoffa, profumi e gusto lunghi: da assaggiare e, magari, passare di là se capita per visitare e comprare in loco.

0

A Proposito di Autismo

Il mio piccolo contributo per migliorare la conoscenza, la consapevolezza degli altri. Che vivono con noi e con cui dobbiamo imparare a vivere. Perché è giusto così. Due video che ho girato per Maresca Onlus e per il Convegno on line “Gli altri e la diversità” di cui trovate traccia nell’omonima pagina YouTube. Ecco il primo:

0

A Cavallo di uno Spritz

A cavallo di uno (più) spritz ieri sera sono andato a Venezia, in un giro alcolico fra bacari, passato e presente, curiosità e nuove esperienze alcoliche… mi sono infatti segnato per seguire la lezioncina tenuta in rete da una signora veneziana molto alla mano, Annalisa, accompagnatrice turistica e sommelier: jeans, sigaretta, ripresa col telefonino, tavolino spoglio, interno domestico, campane a stormo, gatto che faceva capolino

0

Quanta Roba!

Quanta roba si può imparare ad un corso on line sui funghi! Per esempio che esistono come regno a sé solo dal 1969 (anno topico quello!)