Allappante Wine&Foodzine di Riccardo Milan: vino, cibo, letteratura ed attualità gastronomica fra il Lago d'Orta e (un poco di) mondo.

0

#insiemealristorante

Io l’ho detto subito: chi può ora vada al ristorante, al bar, nei negozi… Chi ha i soldi aiuti chi li ha persi. Sia generoso. Metta su un chilo con l’ottimo cibo, il buon vino, le birre artigianali, l’olio vero, formaggi dei pastori… insomma, spenda con cervello ed aiuti. Condivido...

0

Gianni, il Modernista

Si chiamava Gianni, Gianni Fovana. Ed è stato mio suocero per alcuni anni. Persona singolare nello stile di vita e di pensiero, lo ricordo con un po’ di rammarico. E’ morto anni fa e mi è tornato in mente ora, perché hanno abbattuto parte dell’area di sosta Pavesi all’ingresso di Milano. Quella che sembra un’astronave, futuristica.

0

Passo a cinque

Un quintetto di vini uno più buono dell’altro: Mach Trentodoc (13°) brut riserva del 2015, Oro Rosso Rosé Trentodoc 2019 (12,5°), Polvanera Verdeca 2018 IGT Puglia (12,5°), Grue Derthona DOC Pomodolce 2015 (14,5°) e il Mel Passito di Antonio Caggiano (12°).

0

Se 42 vi sembran pochi!

“Oggi -ho ricordato- ho l’età che aveva mio padre quando è andato in pensione”. “Io l’ho superata -ha ribattutto Alberto- mio padre è andato in pensione a 52 anni!”.

0

Craxi e il pompelmo rosa

La rucola, piano piano, è ricomparsa, ma ha perso gran parte del suo fascino di modernità. Si accompagna soprattutto a tagliate di carne da ristorante borghese; il pompelmo rosa è invece un quasi sconosciuto; e il cocktail di gamberetti, infine, si trova in carta raramente. Cosa avrebbero mangiato oggi Craxi e i suoi riformisti?

0

Rock ‘n’ Roll Chocolate

I cioccolatieri sono spesso dei personaggi, come Andrea Castini della Marc di Oleggio (vicino a casa mia) che ho conosciuto grazie ad Andrea. Un giovane talentuoso, sperimentatore, tatuato ed inanellato come un cantante rock (o trap) che studia, sperimenta e produce

0

Coos… fai qui!

Li ho trovati a Baceno domenica sera. Lì hanno in carta la malvasia Coos (che non ho assaggiato) e il friulano (che ho riassaggiato volentieri)… Che piacevole sorpresa! Che piccolo il mondo!