Sizzano doc d’Alta Gamma

Fra questi il sizzano doc, non ricordo l’anno, di Paride Chiovini uno della decina di produttori che hanno ricominciato a produrre questo rosso novarese un po’ negletto negli anni scorsi.
Com’era? Buono, tradizionale. Valido. Ciò che mi ha colpito però è stato il prezzo: 30 euro!

Le Eccellenze Gastronomiche Novaresi e un Grande Champagne

Sarà il ristorante Cravero Osteria Contemporanea di Caltignaga ad ospitare la visita italiana di madame di Laurence Ployez, terza generazione di vignaioli in quel di Ludes a sud di Reims. Una due giorni che da venerdì 25 novembre prossimo, partirà dal nord Vco, con degustazioni guidate in alcuni locali selezionati, passando poi da Omegna sul Lago d’Orta, dove al Ristorante 9090 è prevista una cena con possibilità di abbinamento champagne.

Un Vino Mummia

Sarà perchè da ‘mo collaboro con l’Unpli Piemonte che fa girare per la regione la mostra sugli antichi egizi “Liberi di Imparare” e dunque tra mummie e cose varie ho acquisito una certa sensibilità. Così, quando ho visto la foto del Cagiòlo della Cantina Tollo, mi è venuta in mente una mummia. Un vino da mummie o più ancora un vino “mummiesco”. Ah ahahhaha

Enantio Riserva 1865 Prefillossera

Le cantine Roeno sono diventate le custodi dell’enantio a piede franco, vitigno autoctono del nord veronese che oggi conquista il Presidio Slow Food. Le viti ultracentenarie risparmiate dalla fillossera racchiudono la storia del territorio, dando accesso ad un vino che rischiava di essere perso per sempre.

Altra Bella Iniziativa

In questi giorni, i ragazzi dell’Associazione Italiana Persone Down (AIPD) – sez. Marca Trevigiana, come fanno da 18 anni, vendemmiano il raboso nell’azienda vitivinicola Cecchetto di Tezze di Piave (Treviso). I giovani – aiutati dalle famiglie, da amici e volontari – si trasformano in vignaioli ed enologi.

Un Ex in Guida

Vorrei chiudere ringraziando Fabio Giavedoni, che fino all’anno scorso è stato mio fratello di guida, curando insieme a me il volume. Mentre oggi al mio fianco ci sono i vice curatori Paolo Camozzi, Jonathan Gebser, Federica Randazzo e Gabriele Rosso

Il Vino per Dopo di Noi

Si tratta di una limited edition di 3mila bottiglie di Morellino di Scansano Docg Roggiano, il cui ricavato delle vendite andrà a favore del progetto Dopo di Noi, che mira a garantire alle persone con disabilità una vita piena e dignitosa una volta che le famiglie non potranno più farsene carico.

Tre Bottiglie dal Sapeg

Davvero diversi e davvero buoni. Sono diversamente piaciuti a molti, anche a noi. Valevano il costo della degustazione.

Rovellotti 50 Gold!

Ed è proprio nel ricetto che i due fratelli; Paolo ed Antonello, hanno festeggiato le loro 50 vendemmie, ricordando chi li ha accompagnati nella loro crescita: a cominciare dall’enologo Mario Ronco che venne a Ghemme 25 anni fa per fare alcune lezioni ad un corso sul vino organizzato dal sottoscritto.

Nuova nella Tradizione

A me i vini loro piacciono e ancor di più mi piacciono le scelte colturali, la scelta di sostenere i vecchi impianti a maggiorina, l’uso del salice per le legature… insomma, oltre al gusto mi piace l’intelligenza nel fare le cose e la continuità di una storia: “dal sig. Cerri allo “svizzero””!

SAPEG-WINE&FOOD FESTIVAL

Da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre, il Castello Visconteo-Sforzesco di Novara ospiterà il SaPeG festival delle eccellenze enogastronomiche italiane, con tanti eventi collaterali, tra cui gli Show Cooking. La partecipazione è gratuita

Paolo Tealdi, I Suppose?

Nella moderna giungla dei social ho ritrovato alcune settimane fa Paolo Tealdi, vignaiolo novarese con cui sono stato legato da rapporti di amicizia per anni. Poi l’oblio e la sua scomparsa per un decennio.