Le Enoteche Osservano

Cosa osservano le enoteche del circuito Vinarius? Ovviamente i consumi di vino: quantità e qualità. Così un questionario sottoposto ai soci dopo le feste di Natale restituisce l’immagine di un comparto in crescita (oibò, perché gli agricoltori si lamentano?) e dai consumi, a mio parere, un po’ scontati. “Gli enotecari hanno anche quest’anno offerto un contributo prezioso nello scattare una fotografia fedele alla realtà – ci dice Andrea Terraneo, Presidente Vinarius – ma, sensibili ai cambiamenti e attenti ai trend, anche nell’anticipare nuovi orizzonti. Ed è così che intercettiamo una positività diffusa…”. Ecco il primo dato: “emerge intanto una tendenza oltremodo positiva: comparando le vendite con l’inverno 2022, per il 55% degli enotecari l’andamento delle vendite nell’inverno 2023 è assolutamente migliore”

E cosa si beve? “tra i vini spumante Metodo Classico più richiesti primeggia lo Champagne, seguito da Franciacorta e Trento Doc. Una menzione particolare la conquista il Metodo Classico Oltrepo’”. Forse questa è l’unica novità: costa di meno? Promozione azzeccata? (io, però, non ho visto nulla). “Nella top 4 dei vini rossi di questo Natale – sempre premiati dal consumatore nel periodo natalizio – primeggia il Barolo, subito seguito a pari posizione da Brunello e Amarone, e poi dal Chianti Classico DOCG”. Scelte non discutibili per qualità, ma un po’ scontate. Comunque buone.

Visite: 108

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *