Categoria: Appuntamenti

0

Ecco il Sapeg

Venerdì questo inizia il Sapeg nel castello di Novara. Si tratta di una mostra mercato di prodotti enogastronomici piemontesi. soprattutto dell’Alto Piemonte. Da quest’anno collaboro anch’io, organizzando un banco di assaggio vini piemontesi. Ho selezionato alcuni produttori ed imbottigliatori, senza la pretesa di essere esaustivo ma solo indicativo della ricca produzione vitivinicola della regione.

0

Garda in Rosè

OggiRosa è una manifestazione dedicata ai vini rosati, in programma dal 18 al 21 giugno a Bardolino. Villa Carrara Bottagisio ospiterà la ricca kermesse organizzata da Rosautoctono, l’Istituto per il vino rosa autoctono italiano che raccoglie i Consorzi di tutela del Chiaretto di Bardolino, del Valtènesi, del Cerasuolo d’Abruzzo, del Castel del Monte Rosato e Bombino Nero, del Salice Salentino Rosato e del Cirò Rosato, in collaborazione con il Comune di Bardolino e la Fondazione Bardolino Top. Ospiti d’onore le “nuove” bollicine rosa del Prosecco Rosé.

0

Il Lago Puzza

La battuta mi è tornata in mente durante una tavola rotonda che moderavoa Verbania: Persico 2.0. Una mia collega meridionale mi aveva detto (si parlava di bagni) che “il Lago puzza” e che lei non ci sarebbe mai entrata per fare il bagno. Ma dai! Nulla da fare: né dati né affermazioni. Lei rimase ferma sulle sue posizioni. Mare 1 e Lago 0… palla al centro!

0

Diciottesimo Vino dell’Avvento

Poi nella mia casella di posta trovo oggi l’ultimo numero de “La Madia” con un titolo di quelli “da guerra”: “Il futuro del vino è rosé”. Sembra vero solo in parte, ma vero. E il giovane Edoardo Patrone se ne è accorto velocemente, visto che è uno che ha studiato ed è un entusiasta. Tante coincidenze sembrano una magia

0

Più che un Vino, un’Allegoria

Ma cosa è il 23 ottobre? Si tratta dello “Champagne day”, la “Giornata mondiale dedicata a questo vino; evento spontaneo nato nel 2009 da un’iniziativa individuale del blogger e wine trainer californiano Chris Oggenfus. Sarà anche l’occasione per bar, ristoranti, enoteche, Maison e Vigneron per organizzare degustazioni creative e brindisi virtuali, per celebrare ”il vino dei re e il re dei vini”.

0

Corto e Fieno ad Omegna

L’undicesima edizione di Corto e Fieno è in programma venerdì 2, sabato 3, domenica 4 e domenica 11 ottobre sul lago d’Orta a Omegna, Ameno e Miasino, tra le province di Novara e Verbania. Si è lavorato tanto in questi mesi, così incerti causa Covid e così pieni di voglia di ripartire. Il festival riporta il pubblico al cinema, nel buio della sala, e lo fa in completa sicurezza. Il Cinema Teatro Sociale di Omegna sarà la casa di Corto e Fieno, insieme ad altre proiezioni in Ludoteca a Omegna, al Museo Tornielli di Ameno e a Villa Nigra a Miasino.

0

Wine Rock

Radici del Sud è anche Radici.WineRock, una piattaforma digitale che permetterà di partecipare all’evento anche in modalità virtuale. Il 15esimo appuntamento con i vini e gli oli del Sud Italia, in programma dal 18 al 23 novembre 2020 al castello di Sannicandro di Bari (BA), si svilupperà infatti anche attraverso questo portale. Lì saranno ospitati webinar, degustazioni e meeting online con i viticoltori. La stessa piattaforma disporrà anche di un e-commerce, dove sarà possibile acquistare direttamente tutti i vini partecipanti alla manifestazione. Bello? Sì, ma meglio esserci di persona, direi.

0

Se Oggi Andate a Belgirate

Se oggi andate a Belgirate, fate bene: è una manifestazione coraggiosa, una delle prime degustazioni in era covid; poi ci sono molti vini interessanti da assaggiare. Io ho notato con piacere uno spumante ancestrale prodotto dal romagnolo Nero del Bufalo, se piace il genere; un timorasso colli tortonesi terre di libarna doc (che scioglilingua) del 2016 Ezio Poggio, davvero sorprendente per chi pensa ai vini bianchi solo come giovani; uno spumante metodo classico cento per cento pinot meunier (una rarità anche i Francia) delle Cantine Luzi Donadei Fabiani, con interessante storia correlata; un raro prosecco docg extra brut di Ca’ Dei Fiori, davvero insolito; due potentissimi rossi, il 1778 e il D.H.E.S., di Domus Hortae (da proporre un gemellaggio con la nostra Orta San Giulio, hortus conclusus) da uve nero di troia. E poi molti altri ancora, invero. Davvero interessante.

0

Erbe Vaganti nel Cusio

La grande mostra itinerante Herbarium vagans si sposta – come vuole la sua natura – e inaugura sul lago d’Orta. Partecipano artisti contemporanei italiani e stranieri che, insieme ai pittori botanici di Floraviva, hanno disegnato un’erba officinale che cresce tra Alpi e Prealpi.

Dal 13 settembre all’11 ottobre la mostra sarà visitabile a Orta San Giulio, Ameno e Miasino. In un momento così complesso come quello che stiamo vivendo, la voglia è quella di continuare a fare cultura cercando soluzioni intelligenti, anche in tempi di Covid . Le opere di Herbarium vagans sono esposte all’esterno su grandi pannelli: sono sempre accessibili e si possono vedere quando e come si vuole nei centri storici dei tre paesi coinvolti, tra lago e montagna.

1

50Top Pizza: le migliori catene d’Europa

Riparte dunque la grande cavalcata di 50 Top Pizza, la più attesa e prestigiosa guida on-line dedicata al prodotto gastronomico simbolo dell’Italia nel mondo. Mercoledì 8 settembre, appuntamento per la serata finale di 50 Top Pizza Europa presentata da Federico Quaranta e che sarà in diretta streaming a partire dalle 18,30 sui canali Facebook di 50 Top Pizza, 50 Top Italy, FineDiningLovers, Luciano Pignataro Wine Blog, La Voce di Napoli, Food Napoli e sulla pagina Instagram di 50 Top Pizza