Un Pezzo di Universo Moncalvo

Quella “città” straordinaria che è Moncalvo (dove mi piace tornare ogni tanto) è pronta per “Sua Maestà il Bue Grasso e Sagra del Bollito”. Sarà così possibile vivere l’atmosfera di una volta sotto gli antichi portici del castello e curiosare, assaggiare, farsi coinvolgere. La Fiera del Bue Grasso spegnerà 385 candeline, il 6 dicembre prossimo. E lo farà con un ricco programma per tutti. 

Leggo sul comunicato la dichiarazione di (di chi? di una collettività mi piace pensare): “Da sempre la Fiera è un momento di festa per tutti; per i turisti, per il pubblico in generale, per la gente di Moncalvo, per i macellai ma anche e soprattutto per gli allevatori. Sono loro infatti che, quotidianamente si impegnano per portare avanti una tradizione secolare. Una scelta d’amore più che di guadagno. Senza di loro, infatti, non ci sarebbe nulla da festeggiare. Anche loro, come tante altre attività produttive, stanno soffrendo per i rincari dell’energia e per l’inflazione in generale, quindi meritano eventi come la Fiera del Bue Grasso di Moncalvo che serve a promuovere e valorizzare il loro lavoro”.

La rassegna zootecnica del 6 dicembre pv, s’inserisce in un ricco carnet di appuntamenti che vanno sotto il nome di “Sua Maestà il Bue Grasso” che accompagnerà pubblico e buongustai dal 2 all’10 dicembre. “Vetrina di prestigio per la carne di razza piemontese e le altre eccellenze sarà, domenica 26 novembre presso le botteghe e i negozi moncalvesi, il “Bue In Vetrina”, una mostra fotografica diffusa che ricorda le edizioni passate delle Fiera”. Vedremo.

Intanto le anticipazioni: “Domenica 3 dicembre si terrà, invece, il mercatino dell’antiquariato e non mancano anche le visite, fatte in autonomia su prenotazione, alle cantine, alle stalle e agli uliveti. A pranzo, sotto il Palatenda riscaldato in piazza Carlo Alberto, appuntamento con la Pro loco per la Sagra del Bollito del Bue Grasso. Si potrà visitare il Museo Civico e il Castello. Camminata tra le colline con la guida Luca Manzan. Lunedì 4 dicembre, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Moncalvo “Rita Levi Montalcini”, si terrà la fattoria didattica rivolta ai ragazzi delle scuole che potranno così avvicinarsi al mondo delle stalle e degli allevamenti. Mercoledì 6 dicembre l’appuntamento più atteso con la Fiera Nazionale di Sua Maestà il Bue Grasso, manifestazione riconosciuta De.Co di Moncalvo. I migliori e più possenti capi di buoi e manzi sfileranno anche nel ring, per favorire il compito dell’esperta giuria nell’esprimere le valutazioni che sfoceranno nella proclamazione dei vincitori (premiazione alle 12). Per loro le ambite gualdrappe con cui vestire l’animale. Invece, al pubblico l’opportunità del “buji tut al di”: distribuzione continua nel palatenda del ricco bollito misto, secondo la ricetta di Moncalvo curata dalla Pro loco. Parallelamente (dalle 8) su piazza Carlo Alberto si svolgerà la fiera agricola mentre nell’adiacente piazza Garibaldi saranno presenti i banchi del mercatino enogastronomico dedicato alle tipicità. Non mancherà anche quest’anno, a partire dalle ore 8, la distribuzione tradizionale della scodella di brodo trippa e ceci. Torna a grande richiesta anche la Stima del peso, al vincitore un cesto di prodotti tipici De.Co Moncalvesi”.

Io spero di esserci il 6. Lì c’è carne buona, vino piacevole, olio (sì olio d’oliva), tanta storia e tante storie da ascoltare.

Visite: 80

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *