Tre Locali ad Omegna

Quando mi faccio un giro ad Omegna(attività assai pericolosa a colpi di aperitivi e libri) frequento soprattutto tre bar: Il Bistratto in piazza XXIV Aprile, gestito da un dinamico trio. Il locale è reso originale dall’insieme di riuso e arte pop. Un insieme unico che rende piacevole il luogo dove si beve e si mangia anche. Sui vini sono curiosi e spesso ci azzeccano. E comunque ci provano con intelligenza; poi frequento l’Enoteca Ferro, in via Alberganti. Il locale sembra essere la vera e propria agorà cittadina, dove si ritrovano esponenti delle diverse tribù urbane: sottoproletari, proletari, borghesi e financo alto borghesi. La fauna è varia: studenti, operai, disoccupati, impiegati, professionisti… Si beve del vino economico alla spina, ma ci sono tante belle bottiglie a disposizione. Birra non male. Non ci sono piattini né patatine, ma non si lamenta nessuno. Massimo Ferro è appassionato del suo lavoro ed è interessante scambiare due chiacchiere sul vino con lui. Una tappa necessaria; infine vado a trovare Matteo Barolo (in nomen omen) nella sua omonima Enoteca dove le sollecitazioni sono molte. Lui cerca e propone vini (locali, piemontesi, italiani e francesi… per ora) che abbiano un buon rapporto qualità – prezzo. Fa piccoli acquisti, cambia spesso, è curioso. Davvero piacevole per chi è appassionato di vini ed è altrettanto curioso. Non male neppure la selezione di formaggi e prodotti in abbinamento. Good!

Visite: 212

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino, Lago d'Orta Wine Festival., Chebolle e Sapeg. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. E' stato donatore AVIS ed ora collabora con la onlus Maresca di Santhià. Vive da sempre sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.