Il mio nome è Balabiòtt

Il mio nome è Balabiòtt

Difficile tradurre l’epiteto dialettale con cui si chiama il più recente birrificio artigianale dell’Ossola, il primo di Domodossola: Balabiòtt! Si potrebbe infatti tradurre letteralmente “balla nudo”, ma in realtà è un’indicazione di originalità, fra il simpatico e il tollerato. Si usa per indicare chi non sta proprio nelle regole e il giudizio dipende dal tono della voce: simpatico, ammiccante, irato, sorpreso…

Hanno incominciato un paio di anni fa ed ora hanno già raddoppiato l’impianto e raggiunto le sette birre in catalogo, ognuna contrassegnata da un nome dialettale, come la Sciura, che è stata premiata dalla guida Slow Food come Grande Birra 2017. Ma anche la Baiòrda, la Bìsa, la Fiòla, la Ganàssa, la 40 Dì e la Rabelòtt. Sul loro sito troverete tutte le doviziose spiegazioni.

Di queste birre atigianal-dialettali ne hanno parlato ieri pomeriggio, ospiti del Prefetto a Villa San Remigio a Verbania, a margine della conferenza stampa sul Salone del Gusto – Terra Madre. Uno dei due soci, Matteo Vinci, ha illustrato ai presenti la filosofia aziendale di “stretto legame con il territorio”. Un legame che ha prodotto birre con il miele di castagno e segale locali, o con le erbe officinali della cooperativa Erba Bona o con il mais di Beura e in futuro la sperimentazione condotta con gli agrumi di Cannero, su suggerimento dello Slow Food Cusio Verbano. E di “suggerimenti simili” ne arrivano molti e i due soci “sono sommersi dalle materie prime locali”.

Un legame col territorio che è sancito fin da subito dai nomi in dialetto, con una crescita in teoria assai ampia: “al giugno domese siamo stati avvicinati anche da molte persone che ci hanno suggerito nuovi nomi per nuove birre:  cadrega, pioda… mentre sta arrivando l’ottava birra, Fumera, fatta con malti affumicati”.

Per ora le loro birre si trovano solo in questo lembo nord del Piemonte; ma in futuro l’intenzione “è quella di uscire”. I Balabiòtt alla conquista del mondo!

Visite: 1438

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *