Cose Buone

Tutto buono ieri sera a Villa Olimpia: la cucina del primo appuntamento della rassegna Meating Food è stata eccellente e gli ospiti, una quarantina, hanno così potuto assaggiare dei piatti a base di carne selvatica certificata decisamente notevoli ed innovativi. A tutti è piaciuta sopra ogni cosa la Sella di Camoscio alla Grappa con Patate di Beura e Salsa ai Mirtilli: decisamente notevole per morbidezza, delicatezza di colore roseo e sapore armonico; ottimo anche l’antipasto di Prosciutto di cinghiale (cotto a bassa temperatura) affumicato con burro alle erbe (aglio orsino) e tartare di cervo con uovo di quaglia. Notevole il prosciutto con una consistenza inusuale, morbido ma non da grasso.

Il resto comunque tutto ottimo e raro: ottimo perché ben cucinato dai due chef e dalla loro brigata; raro perché frutto di un’attenta gestione delle carni in ogni fase. Un plauso anche alla brigata di sala, organizzata dagli stessi due ristoranti lì rappresentati, al dolce realizzato da Fabio Pizzicoli e ai vini Poggio di Castelboglione (At) proposti in abbinamento.

Prima della cena è stata presentata agli ospiti la struttura di Villa Olimpia, ristorante sociale; per poi passare la parola al dottor Roberto Viganò, responsabile tecnico del Progetto Filiera Eco-Alimentare che ne ha spiegato sinteticamente la genesi e lo sviluppo, anticipando i temi delle prossime serate. Volume uno, visto che si parla già di una estensione autunnale.

Visite: 1700

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino, Lago d'Orta Wine Festival., Chebolle e Sapeg. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. E' stato donatore AVIS ed ora collabora con la onlus Maresca di Santhià. Vive da sempre sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.