Pantagruelico Monferrato

Nei Vigneti

Pronti per la degustazione!

Ho portato in gita i miei studenti. Pazzo, voi direte. Sì, ma non erano gli scontati adolescenti da urla, schiamazzi, parole a vanvera… quelli li accompagnino altri più folli e più pazienti di me. Ho portato in gita i “ragazzi” dell’Uni3 di Verbania, corso Conoscere il Vino. E questa volta sono stati loro a controllare me.

I signori mi hanno accompagnato, si sono accompagnati, ad Ozzano Monferrato, in visita alle sorelle Beccaria (in realtà ci sono anche Mamma, Papà e Fratello, ma loro sono le donne di marketing), dove abbiamo sì visitato vigneti e cantina, ma abbiamo soprattutto assaggiato tutta –o quasi- la loro produzione: per un paio di ore. E a parte Vittorio, il più casinista sono stato io. Anche se ogni tanto cercavo di fare qualche intelligente domanda su etichette, annate, abbinamenti… con la sorella Silvia; e di storia locale con la sorella Laura… però ho pensato più volte che ci salva a noi adulti solo il senso del limite, perché anche noi dentro abbiamo i germi del casino… Comunque: bella gita!

Fra i vini assaggiati, meritano certo una menzione speciale il loro grignolino, di buon spessore. Che mi ha fatto ricordare il potente grignolino di De Alessi a Lu Monferrato; poi notevole la loro freisa Lilàn; e notevolissima la loro barbera del Monferrato Convivium (anno 2011). Di questa ne avrò bevuta mezza bottiglia e nonostante i 14,5° non sono finito sotto il tavolo… Sarebbe stato proprio come essere in gita: ma dalla parte opposta!

Visite: 619

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino, Lago d'Orta Wine Festival., Chebolle e Sapeg.Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. E' stato donatore AVIS ed ora collabora con la onlus Maresca di Santhià. Vive da sempre sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.