Un gran bianco da uve erbaluce

Il vino bianco Costa di Sera dei Tabacchei è un ottimo vino dell’alto Piemonte. Viene fatto sulle colline di Suno, in provincia di Novara, da Alfonso Rinaldi. Un curioso signore appassionato di rock ’n’ roll, soprattutto nella sua versione Metal ed Heavy Metal, che sfoggia capelli lunghi e magliette a tema: Led Zeppelin, AC DC…; ed è anche appassionato di vino. Vino bianco da uve erbaluce. Nei suoi due ettari di vigneto su terreni argillosi coltiva alcuni quintali di uva da cui ricava poche centinaia di bottiglie che vende, però, solo a chi vuole lui (ma non regala, vende). Un po’ come faceva il grande produttore di grappa Romano Levi: una taglio d’originalità e di marketing al contrario (guerrilla marketing direbbe qualcuno): Levi, per intenderci, arrotolava le bottiglie nei fogli del quotidiano; Rinaldi, invece, distribuisce biglietti da visita fotocopiati su carta leggera e rifiniti con una taglierina… Non c’è che dire: si fa notare e piace come produttore e piace anche il suo vino, buono. Andrea mi ha fatto ricordare uno chablis che abbiamo assaggiato anni fa: profumi vegetali e complessi. In bocca asciutto, corposo, equilibrato nella sua pur vivace freschezza. Un buon vino. Da questo momento, mi unisco anch’io alla schiera dei suoi estimatori, disposti ad andare in “pellegrinaggio” da lui per vedere se gliene vende qualche bottiglia. Gente come Massimo, caro amico giornalista. Io, comunque, non credo che la spunterò: gli ho infatti confessato che il genere Metal non mi piace e se proprio debbo ascoltare “cose toste” preferisco i Ramones o i Sex Pistols o i Nirvana o i Gazebo Penguins… Sarà difficile averne!

Visite: 1298

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. E' stato donatore AVIS ed ora collabora con la onlus Maresca di Santhià. Vive da sempre sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.