Pop Up Wine Restaurant

E’ stato il primo locale pubblico che ho freqentato dopo il lockdown, così arioso, così aperto da fugare ogni paranoia da virus.Un locale che non c’era, tirato su” in pochi giorni, tutto in regola; per poi essere chiuso nella cattiva stagione. Un pop up restaurant in mezzo ai vigneti di proprietà, sulla collina di Borgomanero (No), Cantina Madonna dell’Uva di Elena Zanetta; un pop up wine restaurant dunque, visto che il vino è l’elemento centrale intorno a cui tutto ruota. Una gastronomia tradizionale, a volte semplice da griglia, a volte un poco più ricercata; servizio semplice, due chiacchiere con i vignaioli e tante bottiglie da assaggiare e da bere. Bel posto, un’oasi di natura a pochi metri dal caos periferico di case, capannoni, negozi… Si sale da uno stradino privato appena dopo lo stabilimento Olivari. Salite, il luogo vi sorprenderà. Il luogo rilassa, fa amicizia. Aiuta la sonnacchiosa socialità a svegliarsi.

Bello mangiare in mezzo al verde, ai vigneti, all’aria aperta. E anche adesso che la paranoia da covid si è un poco allentata, mi fa piacere ritornare. Lo consiglio.

Visite: 504

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino, Lago d'Orta Wine Festival., Chebolle e Sapeg.Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. E' stato donatore AVIS ed ora collabora con la onlus Maresca di Santhià. Vive da sempre sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.