Mangiare Insetti

Detto questo, non sono interessato al consumo di insetti. Ma neppure disgustato. E sono indifferente al fatto che la UE (cioè anche noi) abbia deciso di permetterne l’uso come “novel food” (insieme ad alghe, muschi e licheni… che nell’alta ristorazione vanno alla grande). Chi vuole mangia.

Max aveva un’idea originale: fare un ricettario con gli insetti. Tanti anni fa coinvolse una classe della nostra scuola e si diede a provare. Alcuni studenti erano andati all’estero a lavorare ed erano tornati con esperienze singolari. Mi ricordo una fucina creativa nella cucina dello chalet. Di passaggio, mi fecero assaggiare un risotto con delle grosse formiche affumicate sudafricane e mi parlarono dei vari siti inglesi dove comprare larve e cosucce varie. 

Il ricettario non vide mai la luce per problemi dell’autore, problemi che non ha superato neppure oggi a distanza di anni. Peccato, era un grande.

Dopo quella prima esperienza, mi comprai su un sito assai “punk” un lecca lecca con uno scorpione (morto) incorporato. E poi partecipai ad una degustazione di cavallette e grilli impastellati e fritti: gradevoli come patatine nel complesso.

In Africa poi assaggiai delle larve con le patate.

Detto questo, non sono interessato al consumo di insetti. Ma neppure disgustato. E sono indifferente al fatto che la UE (cioè anche noi) abbia deciso di permetterne l’uso come “novel food” (insieme ad alghe, muschi e licheni… che nell’alta ristorazione vanno alla grande). Chi vuole mangia. 

Perché non è vero, come dicono i populisti-furbacchioni-sovranisti che ci “obbligheranno”: chi? noi? perché? con che mezzi?… idiozie credute da ignoranti…

Visite: 72

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.