Liberi di Imparare a Villette

Sale a Nord la mostra “Liberi di imparare” che farà tappa a Villette (Vb) presso la Sala del Consiglio in piazza E. B. Bonzani e sarà visitabile gratuitamente dal 15 ottobre al 17 novembre 2022. L’inaugurazione avrà luogo sabato 15 ottobre alle ore 10.

Il progetto è frutto della collaborazione iniziata nel 2018 tra il Museo Egizio, la Direzione della Casa Circondariale ‘Lorusso e Cutugno’ e l’Ufficio del Garante dei diritti delle persone private della libertà del Comune di Torino. L’accordo di partenariato con l’Unpli Piemonte, e in prospettiva con l’Unpli Lombardia e Unpli Liguria, la sta facendo conoscere a tutto il Piemonte. E sta facendo (ri)conoscere il Museo Egizio ai piemontesi, anche grazie a visite dedicate alle Pro Loco. La mostra di Villette è stata ideata ed organizzata dalla Pro Loco di Villette in collaborazione con il Comune, Unpli Piemonte ed Unpli VCO ed ha il patrocinio della Regione Piemonte.

Il pubblico potrà visitare un’esposizione di venti copie di altrettanti reperti della collezione torinese, realizzati dai detenuti delle sezioni scolastiche della Casa Circondariale dell’Istituto tecnico “Plana” e del Primo Liceo Artistico. La mostra ospita in particolare copie di alcuni capolavori della collezione del Museo Egizio: tra questi la Cappella di Maia, gli affreschi della tomba di Iti e Neferu, i ritratti del Fayyum, l’ostrakon della ballerina e alcuni libri funerari. Gli oggetti riprodotti sono accompagnati da didascalie con le indicazioni che consentono ai visitatori di ritrovare gli originali all’interno della collezione principale del museo. “Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza un incredibile lavoro di squadra, di cui siamo orgogliosi e per cui voglio ringraziare tutte le istituzioni coinvolte – ha ricordato Evelina Christillin, presidente del Museo Egizio-. Questa iniziativa dimostra inoltre, ancora una volta, quanto nei mesi passati il Museo non abbia mai smesso di lavorare anche ai propri progetti di integrazione, che ci vedono impegnati nel costruire ponti con numerose istituzioni del territorio”. Per le scuole, per i ragazzi e per tutti coloro che verranno a visitare la mostra, “queste opere hanno grande valore educativo e scientifico, essendo tecnicamente davvero ben realizzate, e sono allo stesso tempo testimonianza del lavoro sociale-artistico, di crescita e di recupero svolto con passione nelle case circondariali”.

La Sindaca di Villette, Monica Balassi, si è espressa con altrettanto favore dichiarando che “grazie alla vitalità ed intraprendenza della Pro Loco, Villette può ospitare nella Sala del Consiglio una Mostra prestigiosa e di particolare valore sociale, oltre che artistico e culturale. Per Villette sarà una bella occasione per farsi conoscere e per promuovere il proprio territorio.”. La Presidente della Pro Loco Melissa Gnuva ha inoltre segnalato come la “grande sinergia con l’Unpli del VCO  abbia reso possibile l’allestimento della Mostra Liberi di Imparare” ed ha voluto sottolineare “l’orgoglio di far parte di un progetto voluto dal Museo Egizio di Torino. L’auspicio è che il lavoro in rete, che ha reso possibile questo evento, possa proseguire anche in futuro a beneficio di tutto il territorio provinciale”. Francesco Romeo, dell’Unpli VCO, ha ricordato come “dopo aver girato per più di un anno per le provincie del Piemonte fa tappa anche nel VCO la mostra ” liberi di imparare””, dicendosi “contento che ad ospitarla sia la Pro Loco di Villette, una delle Pro Loco più attive e collaborative del VCO, che si è da subito proposta e messa al lavoro per organizzare, con il contributo del nostro comitato provinciale, iniziative collaterali. Nella presentazione abbiamo evidenziato  la valenza sociale dell’evento e il messaggio inclusivo raccolto in particolare dalle scuole della Valle Vigezzo e del circondario e dalle associazioni culturali. Importante il coinvolgimento delle Pro Loco di Valle per organizzare iniziative che facciano da ponte tra le loro comunità e la mostra, permettendoci così di mantenere il focus sulla proposta espositiva. Doverosi alcuni ringraziamenti partendo dal Museo Egizio che ha creduto da subito nella forza propulsiva e propositiva delle Pro Loco, alla Provincia del VCO che patrocina l’iniziativa e naturalmente al Comune di Villette per il sostegno e l’ospitalità e grazie, ovviamente, anche alla Pro Loco di Villette per l’impegno e la disponibilità.”. Stefano Raso, vice presidente Unpli Piemonte, ha ricordato come si abbia “lavorato tanto per far sì che anche il VCO ospitasse la mostra Liberi di Imparare. Un grande grazie al comitato provinciale del VCO e alla Pro Loco di Villette per l’impegno e il coinvolgimento attivo delle altre Pro Loco del territorio”.

Due meridiane in stile egizio saranno poi esposte nella Sala con le copie dei reperti e costituiranno un ideale trait union fra il ricco patrimonio di meridiane di Villette e l’arte antica degli egizi. La Valle Vigezzo conta oggi oltre 140 orologi solari, generalmente detti “meridiane”. Solitamente sono dipinti su pareti quindi di tipo verticale “declinante”.  A Villette ve ne sono circa una quarantina. La diffusione di questi antichi misuratori del tempo col sole è avvenuta in valle a partire dai primi anni ’80 del ‘900 per opera dell’ing. Giacomo Bonzani   a quei tempi sindaco del paese.

Visite: 64

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *