La Croce di Malto

La Croce di Malto

Da qualche parte a Novara e nel novarese la storia si è intrecciata con la birra: birrerie storiche che fanno capolino nei libri di Romolo Barisonzo; locali alternativi degli anni Settanta; un mitico locale (ancora aperto) sul Lago d’Orta con centinaia di birre in degustazione, repliche dell’Oktoberfest un po’ ovunque; serate della birra. E può dunque apparire scontato dire che anche a Novara si beve birra buona. Ma così non è ovunque e sempre. Ancor meno scontato che il novarese sia diventato zona di produzione birraria.  Per trovare delle tracce produttive, si deve risalire di un secolo, poi il vuoto; e più recentemente, se si fa un po’ di storia locale, si nota come la rinnovata produzione sia rinata nella bassa Ossola, sul Lago d’Orta… per poi spegnersi e rinascere nella Bassa.

Una Bassa che ha dato forse i natali alla birra luppolata (a Pombia, in una tomba gallo-romana, è stata trovata un’inequivocabile traccia) ed ora produce ettolitri di ottima birra, premiata ed apprezzata anche all’estero. Ultimo caso in senso cronologico la Magnus, birra in stile belga premiata in Germania (non è uno scherzo! J), del birrificio Croce di Malto di Trecate.

Un birrificio assai attivo e noto. Non il solo. Il novarese terra di grandi birre?

Visite: 1808

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *