Nuove Forme d’Isterismo

Faccio una passeggiata in un bosco sopra casa mia, cerco mazze di tamburo (non ne troverò nemmeno una, sia detto). Entro ed esco dal bosco, incrociando una strada asfaltata che zigzaga nel bosco, poco traffico: due o tre auto. Esco dal bosco e vedo un gruppo di chiodini sul bordo strada. Li vorrei raccogliere ma so che non mi piacciono e non mi va neppure di obbligare qualcuno ad accettare un regalo. Ne stacco uno e lo annuso. Mentro sto annusando, sulla strada compaiono due figure femminili, madre e figlia, ed un cane: io sono a destra e loro a sinistra, due metri a dividerci; le saluto e la signora mi dice: “ha perso qualcosa”. “Cosa” le rispondo. “La mascherina”. Urca, è vero, nel bosco non l’ho messa e certo non credo di costituire un pericolo così, all’aria aperta e distante. Le due mi apostrofano ed io le mando “a quel paese”. Sbollita la sorpresa, salgo e poi ridiscendo nel bosco e penso alla scena. Davvero un po’ isteriche le due. Ma sono sempre così o è il momento? Non so, forse è un caso. Un caso capitato a me. Davvero strano. Comunque niente mazze di tamburo e questo è ancora peggio.

Visite: 107

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. hakluyt ha detto:

    Non so se loro erano “un po’ isteriche”.
    Ma so che tu eri in difetto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.