No, Amazon non è il problema

Ok, non compriamo nulla da Amazon: uccide il commercio locale. Ecco dunque che debbo comprare un computer per la mia nuova vita di docente a distanza. Guardo, soppeso, scelgo e valuto. Decido e volutamente non scelgo Amazon, “salviamo il commercio locale” mi dico. Ordino sulla rete di una catena che ha un negozione anche a Gravellona Toce. Ordino ed ho delle domande da fare: sul sito non c’è mail, non c’è contatto whatsapp; cerco di chiamare la succursale locale ma non mi rispondono; cerco di avere un colloquio visivo con un loro tecnico. Nulla. Su facebook intercetto delle loro pubblicità e provo a scrivere anche lì. Nulla! Mi arrabbio ma no: no, niente Amazon, salviamo il commercio locale. Ordino comunque ed attendo, pagamento alla consegna. Orbene, sono cinque giorni che nulla mi è arrivato: né comunicazione né computer. Se fossi potuto andare in un negozione forse lo avrei già comprato (se lo avessero avuto in magazzino). Se avessi usato Amazon, mi sarebbe già arrivato. Che dire? Che certo, formaggio salame mutande giacche… , le comprerò in loco ma per il resto la rete. E da quell’operatore più affidabile, quello che risponde alle mie domande. E non c’è solo Amazon. C’è anche di meglio.

Visite: 58

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.