I Fratelli Bianchi

Stefano è appassionato al processo ai fratelli Bianchi, per motivi sociologici. La sua passione ha coinvolto anche me e ho guardato con attenzione i video che mi ha girato fra cui questo. Visto. Alcune considerazioni le voglio fare: i fratelli mi ricordano i cavalieri medievali: deboli nell’espressione, ma forti nel fisico. Apparentemente stupidi, ma invece scaltri. Nessun pentimento, nessun dubbio, negazione continua. Animaleschi e virili, indifferenti alle norme. 

Ma come i cavalieri medievali, anche loro appaiono un po’ vittime di un ambiente che vede le donne come proprietà (tipo capre o pecore, da usare), l’uomo definito grazie alla sua forza, e poi esaltazione del corpo, tatuaggi… loro ne sono diventati immagine piena e concreta, un emblema, dei feticci… 

Manca in loro il desiderio di cambiare, di uscire, di confrontarsi, manca la cultura… Speriamo che nei lunghi anni che li attendono, leggano qualcosa, si diplomino, magari si laureino… crescano, insomma, non solo nella direzione del grosso ma anche del grande.

E comunque una preghiera e un pensiero sempre a Willy. Che Dio gli dia un’altra vita.

Visite: 191

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *