Addio Craxiano

Era un po’ di tempo che non ti vedevo. Sapevo di problemi che avevi superato e ti immaginavo su una spiaggia tropicale a goderti la pensione (ti ricordi? Eri stato da giovane a lavorare in Asia). Invece vivacchiavi vicino, proprio qui vicino, tormentato da una a me sconosciuta malattia.
Ti ricordo craxiano, socialista di ferro… amavi la politica. Ed amavi bere, mi offrivi sempre freisa secca (quest’anno è l’anno della freisa per l’ais. Lo sapevi?). Amavi anche i piatti di quell’era dominata dal modernismo e mi offristi, fatto da te, un bel piatto di tagliolini vodka e caviale (succedaneo) con panna a mantecare. Sicuro che mi offristi altro, ma questo piatto anni ottanta lo ricordo bene. Era nel tuo stile, lo stile di un socialista craxiano! Parlane con lui, se lo incontri!

Visite: 55

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *