Tante cene in pochi giorni

Dovrei avere due stomaci ed un palato sopraffino (e un discreto portafoglio) per vivere ciò che la mia regione umana (mail, comunicati stampa, passa parola) mi propone nei prossimi giorni: cene a tema, degustazioni, street food… Siccome non posso (per stomaco e portafoglio) ne frequenterò qualcuno e degli altri mi limiterò ad immaginare, ed invidiare, rimandare…
– Cominciamo così, a caso, con Cookery del 24 giugno, Feriolo di Baveno (Vb), “Cucina di Eccellenza” con un team di cuochi di tutto rispetto: Giampietro Bona, Andrea Ianni, Bruno Bianchi, Franco Marasco, Danilo Salerno, Matteo Sormani, Massimiliano Celeste e William Sonn; due affinatori di formaggi: Giuseppe e Raffaella Castagna; e una famosa barman: Cinzia Ferro. Cosa si mangerà? “Cocktails Cinzia Ferro ft. Acqua di Stresa, “Estrema Essenza”. Menù: Azienda Castagna Srl // Ornavasso Aperitivo a base di piccoli piaceri di montagna: figli dei fiori al pistacchio, pepe rosa, uvetta passita; Stach’in (Gorgonzola DOP); motorino affinato nelle erbe di montagna; ossolano; gransardo. Giampietro Bona // Ristorante Le Colonne // Santa Maria Maggiore Patata schiacciata con filetto di sgombro alla mediterranea in abbinamento: Rosè, Mansupello di Torricella, Verzate (Pv). Massimiliano Celeste // Ristorante Il Portale* // Pallanza “Il mare sul lago” – Pasta ripiena di mare e lago in abbinamento: Lugana, Santa Cristina 2014, Vigneto Massoni. Franco Marasco // Ristorante Il clandestino // Stresa Piennolo leggermente affumicato, gambero rosa e polvere di puttanesca in abbinamento: Pinot Grigio 2014, Az. agricola La Torre Rosazza. Matteo Sormani // Locanda Walser Schtuba // Riale Musetto di maialino, orzo e spugna verde in abbinamento: Portugieser dell’Az. biologica Zohlhof della Valle Isarco. Danilo Salerno // Sporting // Feriolo Arancino di riso nero, ragù di seppia, vellutata di zucchine in abbinamento: 9,5 Cold Wine Pink Astoria. William Sonn // Ristorante Lo Scalo // Cannobio Baccalà mantecato con croccante ai semi di sesamo, spuma di patate al limone e pomodorino essicato in abbinamento: Chardonnay 1701 Cuvèe Premiere, Cazzago San Martino (BS). Andrea Ianni // Trattoria Vigezzina // Masera Hamburger di tartare di capriolo con salsa Cumberland in abbinamento: Primigenia, Colline Novaresi DOC, Cantalupo. Dolce Bruno Bianchi // Pasticceria Bianchi // Gravellona Toce Delizie di pasticceria”.
“A tavola con il monaco”. Si chiama così un percorso gastronomico in più tappe “per conoscere e gustare le delizie dei monasteri: non è un nuovo Cammino religioso, bensì una curiosa idea per diffondere tra i buongustai i tanti prodotti confezionati da monasteri, abbazie e conventi di tutta Italia. Il progetto, unico nel suo genere in Piemonte, porta la firma di Fabrizio Morea e Marilena Roversi che, tre anni or sono hanno dato vita alla curiosa insegna “Quel che passa il convento” negozio itinerante con l’obiettivo di portare nel novarese e nel Vco alcune eccellenze alimentari introvabili attraverso la grande distribuzione. La manifestazione partirà dal VCO ed esattamente a Someraro di Stresa venerdì 26 giugno alle ore 20 e sarà dedicata a tre monasteri di Piemonte, Liguria e Lombardia. Lorenzo Caputo, chef dello storico Ristorante Cardini, proporrà un ricco menù in cui i cibi si sposeranno con le birre artigianali e l’amaro del monastero benedettino della Cascinazza (Lombardia), l’olio e le confetture dei Carmelitani scalzi di Loano (Liguria), la grappa di genziana del Monastero SS. Pietro e Paolo di Germagno, in Valstrona (Piemonte). A questo primo appuntamento ne seguiranno altri nell’Ossola e nel novarese”.
SPECIALE CENA DELLA PACE, SABATO 4 LUGLIO, ore 19,30, Via Interno Castello, Castello Ricetto di Ghemme (NO). “Un ricco menu per tutti i palati, di ispirazione medievale, da gustare nella tipica ambientazione della tavolata illuminata dalla fioca luce della candele e servito da figuranti in abiti d’epoca. Allietano la libagione, come nelle migliori tradizioni delle corti medievali, gli interventi giullareschi dei “Folet dl Marga”. MENU COMPLETO: Salame di cinghiale, salame d’oca, salamino d’asino, pera al gorgonzola e noci; Verdure in agro dolce; Tiepido di pesce di lago in leggero carpione con crostini dorati di semolino alle erbe; Gnocchi di ricotta e ortiche su crema di fave, burro nocciola e formaggio d’alpeggio stagionato; Tocchetti di pollastro cotto nel latte di mandorle; Porchetta come la fanno ad Ariccia; Cipolline glassate all’uvetta; Pesca al forno con amaretto; Torta rustica di ciliegie; Caffè di orzo; Acqua; Vino Vespolina; € 40 a persona; € 20 per bambini”.
– A Casale Corte Cerro (Vb). “I prossimi eventi organizzati dall’assessorato comunale alla Cultura. Venerdì 26 giugno – in collaborazione con l`associazione La Traccia, Piemonte Movie, il comitato San Giorgio ed Ecomuseo Cusius del Lago d`Orta e Mottarone – alle 19,30 ‘A tavola con… barbä Bonìn’ presso il tendone di San Giorgio, cena a tema seguita curata dallo chef Giovanni Lisa con lo staff del comitato San Giorgio. Alle 21,30, in piazza della Chiesa, o al museo Latteria Consorziale in caso di maltempo, verrà proiettato il film ‘Amore, cucina e curry’. Il costo della cena è di 20 euro”.
A Rho Fiera. “Con Tipicità “tappe esperienziali” in occasione di EXPO 2015. Cosa ci fa la Trota in compagnia del Verdicchio? È l’intrigante domanda, in perfetto stile gossip estivo, che sta suscitando molto interesse sui social e che conduce direttamente in quel di Sefro, suggestivo paesino alle pendici dell’altipiano di Montelago, in provincia di Macerata, giustamente rinomato per le sue eccellenti trote. Nell’ambito del Grand Tour delle Marche, innovativa piattaforma di fruizione del territorio sviluppata da Tipicità in collaborazione con ANCI Marche e presentata insieme ad EXPO, Sabato 27 giugno avrà luogo “La Trota e il Verdicchio”, appuntamento gourmand che esalta il connubio tra due perle di quella enogastronomia tutta italica, capace di rendere il territorio vero e proprio codice genetico di prodotti, a loro volta unici ed inimitabili! A dispetto delle sue dimensioni, Sefro fa la voce grossa quando si parla di trote, in quanto vi opera l’allevamento più grande d’Europa! Il matrimonio perfetto vede co-protagonista il Verdicchio di Matelica, vino bianco autoctono dalla forte tempra e con punte di eccelsa qualità, riconosciuta anche da una DOCG”.
LE BOLLICINE DI ACQUESI AL MERCATO METROPOLITANO DI MILANO. “Venerdì 26 giugno una serata a tema Belle Epoque permetterà di degustare il nuovo Piemonte Doc Cortese, uno spumante extra dry dal profumo fresco e dal packaging floreale ed elegante. Maggio 2015, a Milano, negli ex magazzini della ferrovia di Porta Genova, apre il Mercato Metropolitano: uno dei progetti più interessanti del Fuori Expo, pensato per offrire a tutti un nuovo modello di acquisto sostenibile basato sulla filiera corta,prodotti freschi e di qualità, a prezzi da mercato, disponibili direttamente dalle mani di chi li produce. Il Mercato Metropolitano, nato per dare voce agli artigiani del gusto, i veri protagonisti dell’agroalimentare italiano, che non hanno spazio all’Expo ufficiale, è stato realizzato nel cuore dei Navigli, in uno spazio di 15.000 mq, negli ex magazzini della ferrovia di Porta Genova, uno splendido esempio di archeologia industriale restituito alla città e ai suoi abitanti. Tra le varie attività in programma durante il periodo dell’Expo, venerdì 26 giugno l’Enoteca del Mercato ospiterà una serata dedicata alle bollicine Piemontesi a marchio Acquesi. Durante la serata a tema Belle Epoque si potrà degustare il nuovo Piemonte Doc Cortese, uno spumante extra dry dal profumo fresco e dal packaging floreale ed elegante”.
A Gattinara, Enoteca Regionale. “Domenica 28 giugno ritorna I Rossi del Rosa, la manifestazione organizzata da Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta per far conoscere i grandi Nebbioli ai piedi del monte Rosa. Le cantine che parteciperanno a questa seconda edizione saranno 20, distribuite tra le province di Vercelli, Novara e Biella: sarà possibile immergersi nel mondo del Boca, del Ghemme, del Gattinara, del Bramaterra e del Coste della Sesia, accompagnando ai calici formaggi, salumi e molto altro proveniente dalle aziende agricole del territorio. Dalle 10 alle 12 sarà possibile iscriversi, ritirando pass, mappe e bicchieri nel cortile dell’Enoteca di Gattinara, “sciaquando” i bicchieri con l’Erbaluce DOCG che sarà protagonista della successiva tappa di Cantine a Nord Ovest il 12 luglio. Una volta effettuata l’iscrizione il visitatore potrà scegliere il percorso che vorrà visitando le cantine fino alle 18. Il costo dell’iscrizione è di 20 euro per i soci Slow Food e 30 per i nuovi soci”.
OMEGNA, giovedì 25 giugno 2015 – “Giardino estivo del Kelly Green, Via Lungolago Gramsci, 33. Go Wine in collaborazione con il Club Go Wine di Omegna Vco, promuove la terza edizione di un evento di degustazione sul Lago d’Orta, dedicato ai vini del Piemonte. Dopo due edizioni, entrambe di particolare successo, è sorto un club di soci Go Wine che conta già oltre 80 iscritti e che è molto attivo nelle varie iniziative. Intendiamo dunque riproporre la terza edizione, il tema della serata è dedicato ai vini del Piemonte, con la presenza di uomini e donne del vino che, partecipando personalmente, racconteranno il loro territorio e i loro vini e ci aiuteranno a compiere un ideale viaggio fra diverse parti del territorio piemontese. La bellezza del Lago d’Orta non potrà che essere di buon auspicio! Hanno fin da ora aderito le aziende: Abbona Anna Maria – Farigliano (Cn); Adriano Marco & Vittorio – Alba (Cn); Antichi Vigneti di Cantalupo – Ghemme (No); Bolmida Silvano – Monforte d’Alba (Cn); Bricco Maiolica – Diano d’Alba (Cn); Cantina Sociale di Castagnole Monferrato (At); Cascina del Monastero – La Morra (Cn); Cieck – San Giorgio Canavese (To); Garrone Evasio e Figlio – Grana (At); Paride Iaretti – Gattinara (Vc); Le Piane – Boca (No); Spinoglio Danilo – Sala Monferrato (Al)”.
Che fare? Dove andare? Consigli? Inviti?

Visite: 1555

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. sara ha detto:

    Sarò di parte ma secondo me perdersi i rossi del Rosa non si può 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.