Vino da Donne

Non è certo una novità, ma la scusa è sempre buona per assaggiare dei buoni vini. Per cui, se passate per Stresa ad inizio marzo, e siete appassionati di vini (ovviamente), o di donne che fanno vino (alcune decisamente carine!), fermatevi a “Vino, sostantivo femminile”: banco di assaggio con decine di produttrici. Dal Piemonte certo, ma spero anche dal resto d’Italia e dal Mondo. L’avvenimento è organizzato da Ais Piemonte in collaborazione con la delegazione Ais Verbania e con la partecipazione della delegazione piemontese dell’associazione nazionale Le Donne del Vino.

Ecco il programma: “Domenica 1° marzo l’Hotel Regina Palace di Stresa (VB) ospiterà: – Area espositiva: banchi di assaggio, da cui iniziare l’esplorazione dell’universo delle aziende con “un’anima femminile”. Prevista anche una zona food con produttori locali e delizie a km0. – Maratona di interviste: in un set aperto al pubblico una giornalista intervisterà le “donne che fanno vino”. – Convegno “Donne, vino e ambiente”: organizzato dall’Associazione Nazionale Le Donne Del Vino – delegazione del Piemonte nell’ambito delle attività programmate per la Festa delle Donne del Vino 2020”.

Foto Ufficio Stampa

Curiosità o meno, novità o meno… ne è passato di tempo e di mentalità da quando i romani condannavano le donne che bevevano vino!

Foto Ufficio Stampa

Prosit!

Visite: 89

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.