Poveri Boomers

Sono stato un po’ in giro, in quest’angolo di mondo che è il Lago d’Orta. Sabato in giro ad Omegna: compere, saluti, caffè al bar… gente in giro, distanze rispettate, mascherine, soprattutto giovani: sorrisi, risate, battute, chiacchiere… Insomma, quell’atmosfera simpatica e un po’ maliziosa della giovinezza, non solo anagrafica. Pochi “boomers” in giro, forse tutti impegnati a condividere e commentare post su FB.

Un altro appuntamento al Lido di Gozzano, lunedì sera. Anche qui tavoli distanziati, giovani che bevono spritz o vino bianco locale; gente ai tavoli che mangia. La cameriera che chiede numero di telefono… si dà, tranquilli. Si beve, si guarda il Lago, i primi bagnanti, gente a piedi nudi, bermuda… pochi “boomers” anche qui. Credo sempre impegnati a commentare su FB.

Tutti impegnati a credere a cose che vengono dette e ridette e dette ancora e alla fine ci credi anche se, prova ad uscire, la vita scorre felice. La vita vera, poveri “boomers” attaccati al loro smartphone.

Il Lago d'Orta Visto da Omegna...
Il Lago d’Orta Visto da Omegna
Visite: 155

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta.

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. Fulvio ha detto:

    A parte il fatto che il “vino bianco locale” di Gozzano non dev’essere ‘sta gran bontà, mi sfugge qualcosa a proposito di questi fantomatici “boomers”: https://it.wikipedia.org/wiki/Baby_boomer
    Non è per caso che ti confondi con “millennials” ???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.