Vini Buoni e Consolatori

Mi consolano un po’ in queste giornate d’isolamento due bottiglie di vino (le prime immagino di una lunga serie) che hanno ben superato la loro giovinezza. La prima è quella di un pinot nero regalatomi da Andrea, che lo serbava nascosto nel suo magazzino. Si tratta di un Pinot Nero dell’Oltrepo Pavese doc Campo Castagna del Castello di Stefanago, anno 2010. Un Pinot Nero che stupisce per per i profumi evoluti e piacevoli e un gusto ancora leggermente acerbo, da giovane. Strano ma buono. Molto.

Il secondo vino è l’Amarone della Valpolicella docg Pagus Bisano del 2016. Quattro anni che hanno smussato un poco le dolcezze e le sciropposità che uno si aspetta e il vino appare ricco e maturo al naso, asciutto in bocca, corposo e piacevole. Buono, davvero buono.

Adesso attendiamo i parziali blocchi che verranno e le altre buone bottiglie un po’ consolatorie. Ma soprattutto buone.

Visite: 97

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.