Fausto, Massimo e i vini dell’Alto Piemonte

Seguo Fausto in una scorribanda ad Udine. Bella cittadina, da visitare, con una discreta vita notturna. Molto vino. Fra i vari locali battuti nella lunga serata/notte, uno mi ha colpito perché aveva in carta alcuni vini dell’Alto Piemonte: ghemme docg, gattinara docg, bramaterra doc… etc etc. Praticamente tutte le doc e le docg sotto il Monte Rosa. Si tratta dell’Osteria Pieri Mortadele, in centro.

Uno dei gestori: quello che taglia gli affettati e i formaggi, scopriamo che è di Ivrea. E questo spiega in parte la presenza della pattuglia altopiemontese in terra di vini altrui: Due chiacchiere, qualche bicchiere e lui che mi chiede informazioni sul fara doc e sul sizzano doc… “Vorrei comprere il vino di qualche buon produttore -mi dice- ne ha da consigliarmi”. Oibò, mi viene in mente solo Valle Roncati di Briona che fa sia il sizzano sia il fara doc… Mi riprometto, però, di chiedere e di passare l’informazione.

Chiedo a Massimo, giornalista, e lui mi suggerisce anche Paride Chiovini di Sizzano. Recepisco e passo. Se domani troverete delle bottiglie di sizzano doc e fara doc ad Udine, forse ci sarà il nostro zampino: mio, di Fausto, di Massimo e di una scorribanda notturna!

Visite: 94

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.