Meglio Amazon che Strapaese

Mi manda una nota la segreteria: dopo Coop ed Esselunga, anche Amazon pensa alla scuola. Se ti registri e fai acquisti, parte dei soldi saranno donati alla scuola che scegli tu. Una buona idea. Un segno di simpatia per noi che lavoriamo nella scuola e che non ci ascoltano neppure per dire la nostra (chennessò, sui tanto propagandati banchi a rotelle per esempio). Soprattutto poi, per la mia scuola, con tanti problemi ed incastonata in un paesello convinto di essere un feudo a parte. Ieri, commentando la notizia che ci vorrebbe tutti al Rosmini, un mio corrispondente ha battibeccato con una signora di Stresa a cui non andava giù che la nostra scuola occupasse gli spazi (vuoti) delle scuole elementari, “pagate coi soldi degli stresiani”. A parte che è da provare e a parte che a Stresa i giovani diminuisco come altrove (e le aule si liberano), ho ritrovato per l’ennesima volta la chiusura da strapaese, quasi che l’Italia fosse un insieme di monadi. Per cui, mi consola che una multinazionale ci pensi e ci voglia aiutare e mi sorprende che il paesello invece no, ci snobbi. Meglio Amazon. Altro che comprare in paese.

Visite: 120

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.