A fan..lo i complottisti

Giuro che se ne trovo uno sulla mia strada lo insulto. Diffondere in rete notizie e credultà false sul numero di morti per kovid 19 è un insulto a chi è morto davvero! E a chi è sopravvissuto… Dire che il Governo ha esagerato coi numeri, per poter porre in essere un diabolico piano teso ad impoverire una parte della popolazione (chissà poi perché?), a controllare la popolazione stessa (anche qui, perché?)… insomma, un piano diabolico (magari da sventare con nuove elezioni, pensa un po’!). Sono in tanti a dirlo (o magari pochi e tante chatbot) ed usano schemini falsi, frasi fatte etc etc etc

Io in ospedale ci sono stato e ho sentito molte storie, ho visto molte storie. La mia famiglia è stata infettata e due dei miei sono morti, soli in un letto di ospedale. I loro corpi sono stati chiusi in una grossa busta (una body bag, all’americana), stagna e disinfettata, non li hanno vestiti, poveri resti infetti… in tre ce l’abbiamo fatta. Ecco, non soffro della rabbia dei reduci, non ho rivendicazioni e non mi sento migliore di altri. Ma di fronte alle menzogne, mi monta la rabbia e mi verrebbe voglia di mollare due schiaffoni… Scusate lo sfogo.

Visite: 35

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.