Lo Sciamano delle Alpi

Bel libro. Con caratteristiche di maturità non ancora piena, ma piacevolmente godibile nella polpa della narrazione e, con un po’ di elaborazione mentale, anche la buccia dei particolari. Fuor di metafora, l’ultimo libro scritto da Michele Marziani, conterraneo e coscritto, mi è piaciuto al novanta per cento. E lo consiglio. Mi è piaciuta la prosa; belli l’intreccio e la fabula; trama che avvolge e spinge alla lettura. Bello anche il “colpo di scena” finale.

Un po’ meno coglibile il repentino mutamento del narratore e l’atmosfera quasi “dinastica” delle ultime pagine. Però bello, ben scritto e il migliore di quelli che da anni scrive e che io ho letto.

Lui abitava a Gozzano ed io a Bolzano Novarese; poi l’ho ritrovato a Rimini: lui residente ed io giornalista di passaggio… Siamo sempre in contatto. Lui ora vive in Valsesia, a Campertogno, e l’ho rivisto a Novara, proprio per la presentazione di questo libro: “Lo Sciamano delle Alpi”. Che ho comprato ed ora passerò ad amici.

Bello anche perché ambientato nei miei luoghi: il Lago d’Orta, Omegna, l’Ossola… Bello leggere e vedere i paesaggi, sentire i suoni ed i profumi, i gusti…

Nelle ultime pagine del libro si fa una citazione ristorativa: un ristorante che ora non c’è più ed un piatto che invece, e meno male, c’è ancora: “Mangio il solito risotto con pesce persico. E’ un piatto eccellente e non troppo ostentato, Semplice. Senza pretese. Spiego… che il persico è un pesce che vive nel lago…”. Ecco, per me è stato facile sentire subito il profumo di questo risotto!

Visite: 162

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.