L’Epica della Pasta

In un Paese che si divide su tutto, anche la panna crea divisioni. Intendo la panna nella Carbonara: c’è chi la mette e la metteva e chi la aborriva e la aborre. Però parliamo di pasta e dunque tanto male non ci si può fare, se non apostrofarsi da incompetenti e cose varie. Ma una cosa è certa: la Carbonara è una parte dell’identità nazionale italiana, con o senza panna. In un Paese che si divide su tutto: sul Risorgimento, sulla Prima Guerra Mondiale, sul ruolo storico del Fascismo, sulla Resistenza… in un Paese senza epica e dunque inesistente, sono la cucina (e forse il calcio) e il vino ad unire. Ma si tratta di un collage un po’ troppo fragile, visto che basta poco per accendere discussioni.

Nell’appena passato Carbonara Day, la Barilla ha rilasciato un retorico e melenso (e proprio per questo epico) video sulla sua leggendaria nascita. Eccolo qui

E’ bello e ben fatto e ci dice però molte cose: che la commistione, il mescolamento, la pace e il rispetto sono i valori su cui fondare la convivenza fra i popoli. Litigare per la panna è già un principio di nazionalismo e il nazionalismo ha portato a due Guerre Mondiali (più altre un po’ ovunque). Meglio discutere ed accettare. Chissà se in futuro si farà speziata?

Visite: 60

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.