Italia in Crisi?

Che l’Italia sia in crisi e che abbia una marea di problemi, sembrano esserne convinti in molti. Però se si guarda da altri punti di vista, non appare proprio essere così. L’Italia è il quinto mercato mondiale dello Champagne (cfr https://www.ilsole24ore.com/art/vino-champagne-all-italia-sovranista-piace-bere-francese-ABzOuSfB), statistica per fatturato. Arriviamo dopo UK e Usa e Francia… Non male per essere un Paese in crisi. E che dire poi del bel numero di ristoranti stellati nel Belpaese? Ne abbiamo 374. La Germania, per confrontare, ne ha 308. Battuta! Solo una questione di cultura culunaria? Non credo: la Spagna col Portogallo ne ha 232. E non sono Paesi depressi dal punto di vista gastronomico. Ragioniamo poi sui “modesti” Bib Gourmand, noi ne abbiamo “solo” 266, mentre i tedeschi ben 424. Mangiare mangiano, dunque, ma spendono meno. Perché? Forse perché meno interessati. Forse. Però gli italiani i soldi li hanno per spendere in questi bei ristoranti (con conti che superano i cento euro a testa). E poi magari ci bevono sopra champagne. Crisi? Non direi. Ecco, già lo sento dire: i ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. Forse, ma intanto la matematica ci dà risposte diverse: con meno abitanti, abbiamo più ristoranti stellati. Altro che crisi!

Visite: 248

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.