Prendete il libretto “Food & Wine: dal novarese al Vco un territorio a gustare”: è gratis ed è pieno di informazioni e ricette e foto. Il libretto è stato stampato dal Distretto Turistico dei Laghi e dall’Atl di Novara. Fatevi affascinare dalle belle foto delle ricette, leggetele e poi provate a catalogarle. Sì, davvero un bel su e giù fra ricette familiari e ripetibili ed altre assai complesse, molto ricercate e di difficile ripetibilità. Come mai? Beh, semplice: si tratta di diverse fonti: ricettari tradizionali, ristoranti creativi, trattorie… insomma, un ricettario a più livelli.

Prendete il libretto “Food & Wine: dal novarese al Vco un  territorio a gustare”: è gratis ed è pieno di informazioni e ricette e foto. Il libretto è stato stampato dal Distretto Turistico dei Laghi e dall'Atl di Novara. Fatevi affascinare dalle belle foto delle ricette, leggetele e poi provate a catalogarle. Sì, davvero un bel su e giù fra ricette familiari e ripetibili ed altre assai complesse, molto ricercate e di difficile ripetibilità.
La copertina

Ad un livello familiare, semplice (ed anche saporito direi), ci sono ricette come le Patate Tam Tam, le patate Prata Hapfla, il Rosti di Patate e il Rustiscion di Prato Sesia; un poco più difficili: il Lingotto di pesce di Mergozzo, il Pesce di Lago in carpione, gli Agnolotti ai tre arrosti, i Cannelloni alla maniera camerese, i Bottoni di lago, i Conchiglioni al ragù di lago con spuma di patate, Gnocchetti du ricotta vicese, Gnocchi all’ossolana, Gnoc da la chigià su fondo di prezzemolo con funghi porcini ed erbe aromantiche, Paniscia alla novarese, Risotto alla cipolla bionda di Cureggio e Fontaneto con sugo di quaglia, la Zuppetta di pesce di lago, la Costoletta tutto tondo, la Cuchela di Varzo, la Gallinella ripiena con verdurine all’aceto, la Frittura alla novarese, il Tapulone di Borgomanero, il Baccalà alla formazzina, i Filetti di lavarello in carpione e le Scaloppe di luccioperca del Maggiore gratinate; assai impegnativi e sostanzialmente di alta cucina sono certo il Riso carnaroli con persico e cremoso al limone, gli Gnocchetti di ricotta e riso artemide con cialda al gorgonzola e passatina di pomodoro fresco, lo Storione all’arancia con crema di patate e acetsella e strozzo al ginepro, il Tapulone di carpa con patate e lattela Costata di cervo alla grappa ca’ matè, il Risotto al prunent e foies gras, il Risotto al campari con razza 77, la Frittura di pesce di lago con maionese agli agrumi e il conturbante Risotto con muffe essicate e mascarpone e gorgonzola e noci. Ecco, le muffe e le fermentazioni: vere manie dell’alta cucina contemporanea.

Visite: 60

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.