Eugenio nella Notte

16 Flares Filament.io 16 Flares ×

Stanotte ho incontrato Eugenio. No, non lui di persona. Eppure l’ho incontrato, anche se era già morto. Non so, ma ieri sera ho partecipato ad una degustazione di vini e formaggi e, mentre guardavo il piatto con gli assaggi ad orologio, mi è venuto in mente che avrei dovuto telefonargli per prenotare al suo ristorante il pranzo di cresima di Filippo. Mi è venuto in mente, perché il primo a parlarmi di formaggi, di qualità, differenze, stagionature fu lui. Anni fa. Quando lavorava per la Coldiretti ad Armeno, pendici del Mottarone. Quante serate abbiamo fatto. Quanti assaggi. Quante belle iniziative.
Nella notte sono stato agitato da un sonno inquieto: mi sono svegliato più volte, ho bevuto, sono andato in bagno, ho letto, mi sono riaddormentato… sono sprofondato infine in un limbo dove, ogni tanto, mi riaffioravano i pensieri della serata; le istantanee dei formaggi e dei bicchieri di vino.
A scuola, la mattina, dopo aver corso contro una sveglia non sentita, ho preso due aspirine, credendo che fosse l’inizio di qualche strana malattia. Invece, un collega mi ha detto: “hai saputo che Eugenio è morto?”. Sorpresa, freddo, tristezza… “Ma come è morto?”. “Sì, oggi c’è il funerale. Soffriva da tempo di un male incurabile”. “Ma se l’ho sentito via Facebook non più di un mese fa!”. “Non so, ma lo sapeva già di essere condannato!”. “Ma se mi aveva promesso di fare il pranzo di Filippo?”. “Non so, ma un mese fa era già chiaro, anche per lui”…
Che dispiacere! Non riesco a pensare a lui se non come persona buona, bonaria, buongustaia… amico della scuola, buon cuoco (prima a Levo, poi a Stresa, poi a Gravellona Toce), amante del vino… avrei voluto incontrarlo ancora. Aprire qualche bottiglia delle sue.
Stanotte però mi ha voluto dire qualcosa, voleva farmi capire qualcosa… credo fosse dispiaciuto di non poter mantenere la promessa fattami. Non potrà più cucinare per me, Monica, Filippo e i tanti amici che aveva. Stasera aprirò una bottiglia di Soave alla sua salute e penserò dove andare. Addio Eugenio.

Visite: 1434
16 Flares Twitter 1 Facebook 15 Google+ 0 Email -- Filament.io 16 Flares ×

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Cronache Locali, Protagonisti e taggato come , , il da

Informazioni su Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta.

1 pensiero su “Eugenio nella Notte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.