Bentornato (ti)

Chiedo scusa ai miei pochi lettori, ma sono stato assente per “cause di forza maggiore”, come si dice: lutti e malattia hanno caratterizzato questi mesi d’inizio primavera. Ora sono ancora a casa, da alcuni giorni; un po’ frastornato, lo ammetto. E neanche così sicuro che le passioni di ieri saranno quelle di domani. Ma da qualche parte si deve ricominciare.

Comincio a dire che mangiavo a caso e bevevo birra fresca, quando ero ammalato; ho mangiato bene, misurato, nel mese di ospedale: menù, prendo a caso (li stampavano e te li davano con il pasto): Zuppa di verdura, Frittata alle verdure, Purè di patate, Frutta fresca e Pane; oppure Riso e bisi, Arrosto di maiale al limone, Insalata di stagione, Frutta fresca e Grissini; Minestrone alla milanese con pasta, Spezzatino manzo, Carciofi trifolati, Frutta fresca e Grissini… tutto poco condito, anzi nulla. Da bere acqua. Con o senza gas. A Pasqua menù ricco: Insalata Nizzarda, Lasagne alla bolognese, Arrosto di pollo ripieno con asparagi e Patate al forno. Da bere, un bicchiere di vino bianco caldo da una bottiglia che mi hanno fatto arrivare in ospedale (il vino bianco caldo dimostra subito i difetti).

Ora sono a casa, bevo e mangio poco. Soprattutto verdure. Attendiamo il domani.

Visite: 56

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.