Distratti dall’Ossobuco

Siamo stati distratti dall’Ossobuco di Cervo, vera e propria star gastronomica della terza serata del volume uno di Meating Food; lo attendevamo con curiosa attenzione perché raro e difficile da cucinare. Infatti lo chef Denis Croce del ristorante Marconi di Crodo (Vb) li ha sottoposti ad una cottura lenta, sottovuoto, in due tempi e due temperature: per un totale di sedici ore e rotti. Cotti in sacchetti con gli aromi e la riduzione di vino. Ottimi, sorprendenti: ancora con nerbo ma praticabili, non disfatti né grassi, né unti né aggressivi; di buon sapore. Ecco, dopo averli assaggiati, appagati, ci siamo resi conto di cosa avevamo mangiato nella loro attesa e abbiamo riavvolto il nastro: un Uovo cotto a bassa temperatura, uovo ossolano; un Filetto di Trotella ossolana cotta a bassa temperatura. Deliziosa; un Roast Beef di Cervo, ossolano, cotto a bassa temperatura. Ottimo; tre vini piacevoli (io ho preferito il nebbiolo piemontese. Io). Che dire? Che la trentina di ospiti del Marconi sono poi scivolati verso la fine della cena accompagnati da due assaggi di bettelmatt di dieci mesi e da una dolce Fioca. Bhe, davvero una bella serata gastronomica.

Visite: 663

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 al 2020 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta, fra Omegna e Bolzano Novarese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.