Come un Boia

Non me ne voglia il signor Butler, ma quella foto pubblicata da “Italia a Tavola” proprio non mi piace. Se parte, e fa parte, del suo portfolio, mi piace ancora meno. Sembra un boia; un boia in procinto di uccidere una creatura, gettandola nell’acqua bollente. Una pratica che mi ripugna e che ho sentito essere proibita in molte parti dell’Occidente.

Lo so, noi umani mangiamo carne da sempre: mangiamo un po’ tutto. Ma lo abbiamo sempre fatto con grande rispetto: le varie religioni, con le loro ritualità, lo ricordano sempre Si mangia, ma solo perché Dio lo permette e con precisi limiti. Un consumo più etico, più meditato, meno da rapina.

Chef o Boia?

Con il perdere di mordente delle religioni, il consumo di carne è sempre meno etico. Direi aggressivo, violento, superficiale, stupido… Dobbiamo proprio mangiare così tante creature viventi? Non possiamo renderci conto che sono nostri compagni di viaggio? e condividono con noi il mistero di un pianeta che corre nel buio? Dovremmo sempre domandarci, io credo, perché? Se è necessario? come hanno vissuto? E non porci come dei boia nei loro confronti… Non più.

Visite: 240

Riccardo Milan

Riccardo Milan Professore, giornalista e blogger Professore della scuola alberghiera “Erminio Maggia” di Stresa; giornalista pubblicista (iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Piemonte tessera n° 59377 del 6 - 6 - 1991), blogger con il blog Allappante.it, dall'ottobre 2017 linkato da La Voce di Novara on line; direttore della rivista "Paese Mio" edita dal Comitato Unpli del Piemonte; collaboratore di "Arcobaleno d'Italia"; ha scritto anche due libri di cucina, nonché altri di storia locale; si è occupato per anni di cultura materiale: vino, gastronomia, cucina per lo più tipica, storia di...; docente a tempo in alcuni centri di formazione professionale, anche nel carcere di Verbania; consulente per la realizzazione e gestione di carte dei vini, corsi e didattica sui vini e sui prodotti tipici. Ha collaborato ad inizio Duemila con la Fic (Federazione Italiana Cuochi), in segreteria e nella redazione della rivista "Il Cuoco". Allievo di Luca Maroni. Già membro dell'Aies, dell'Adam (diplomato Idrosommelier) e dell'Aims. Organizzatore e collaboratore di banchi di assaggio vini, Sanvino e il Lago d'Orta Wine Festival. Socio attivo di Slow Food, condotta verbanese. Socio ed ex presidente dell'Associazione Turistica Pro Loco di Omegna; membro da più mandati della Giunta Provinciale Unpli Vco e del Consiglio regionale Unpli, della Giunta del Piemonte da due mandati; e dal 2016 nel Consiglio nazionale Unpli. Vive sul Lago d’Orta.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.