Categoria: Senza categoria

0

Nel Mondo di Mezzo

Ricordo anche quella sera in cui lei venne a trovarmi portando con sé una bottiglia di champagne La Belle Vie che bevemmo penetrando nella notte, bicchiere dopo bicchiere. Il liquido dorato ci pervase e alla fine mi ritrovai nel letto, solo. Senza ricordi chiari, ma incrostato come una pietra di lago. Ora mi sveglio!

0

Celestia

Potrebbero fra le tante provare a recuperare una bottiglia di Wermuth de Pinot della Riccadonna e miscelarlo con acque gasate, seltz, vini fermi o prosecchi, agrumi dalla dolcezza variabile… e viaggiare sulle littorine, le auto spigolose, osservando gonne lunghe e i capelli cotonati, amoreggiare con le proprie madri o con le nonne nella loro giovinezza…

0

L’Epica della Pasta

In un Paese che si divide su tutto, anche la panna crea divisioni. Intendo la panna nella Carbonara: c’è chi la mette e la metteva e chi la aborriva e la aborre. Però parliamo di pasta e dunque tanto male non ci si può fare, se non apostrofarsi da incompetenti e cose varie. Ma una cosa è certa: la Carbonara è una parte dell’identità nazionale italiana, con o senza panna

0

A Cavallo di uno Spritz

A cavallo di uno (più) spritz ieri sera sono andato a Venezia, in un giro alcolico fra bacari, passato e presente, curiosità e nuove esperienze alcoliche… mi sono infatti segnato per seguire la lezioncina tenuta in rete da una signora veneziana molto alla mano, Annalisa, accompagnatrice turistica e sommelier: jeans, sigaretta, ripresa col telefonino, tavolino spoglio, interno domestico, campane a stormo, gatto che faceva capolino

0

Quanta Roba!

Quanta roba si può imparare ad un corso on line sui funghi! Per esempio che esistono come regno a sé solo dal 1969 (anno topico quello!)

0

Opulenti

Musica opulenta e vini altrettanto ricchi, corposi, ridondanti… ecco, seguo una lezione on line sui vini e la relatrice ci regala una compilation rock ispirata ai vini “super” degli anni che furono: i vini “super”, blend di vini e lunghi passaggi in barrique, vini “muscolosi” di alcol, tanto colore, morbidezza e profumi terziari a go go…

0

Cantare le Uova

Mangiate abbondantemente per secoli, da poveri, ricchi e borghesi, oggi in cucina sono un poco neglette. E questo da anni, complice forse anche una comunicazione igienica e nutrizionale confusa e contraddittoria. Eppure, Gabriele D’Annunzio le adorava, sotto forma di frittata ed ha vissuto una vita piena e lunga. Boh!? Nei ricettari classici, Ottocento e primo Novecento, come l’Artusi, le ricette sono tantissime; nei ristoranti moderni però non appaiono più, se non in abbinamento, magari con asparagi o tartufo, o se figlie di una storia originale, ricercata o preziosa, come le uova di certi allevatori. Insomma, danno l’idea di essere marginali nel dibattito gastronomico-culturale della contemporaneità.

0

Un caffè corretto

Dedico questo post all’8 Marzo, Festa delle Donne, ricordando una mia amica che, anni fa, (ristorante o bar non ricordo) mi fece ordinare un caffè corretto e quando i due caffé arrivarono, il cameriere mise quello con la grappa davanti a me. “Succede sempre così”, mi disse, scambiando le due tazzine.

0

Il Vino degli Addii

fa capolino il vino, come segno di intimità e dolorosa condivisione.“It’s the end, friend of mine” dice nel ritornello e nel finale arrivano i ricordi: “It’s the end, sweet friend of mine / Dear friend, I cannot tell the reason why we starded well / Good time, give me some wine when you open the door / You seem hurt could really go wrong with you and me? / What on earth could really go wrong with you and me?”.

0

La Carne Rossa è di Destra?

Frasi vuote a cui credono i gonzi, ma che inducono alcune simpatiche considerazioni: la carne rossa da allevamenti intensivi è di destra allora? Io che non la amo molto, sono un po’ di sinistra? Forse centrista, moderato? Però mi piace il vino: sono dunque di destra? Però lo preferisco bianco: un poco più centrista? I salami li consumo sporadicamente, preferisco i formaggi (grassi): sono di destra o di sinistra? Ah ahahaha… non so a questo punto cosa sono. O meglio, sì: sono europeista e decisamente contro i tumori. Correrò qualche rischio, ma sono avvertito!

0

Gatti e Spiriti

Intanto mi scopro “gattaro” e chiedo scusa a tutte le persone amanti dei gatti che ho conosciuto negli anni: mi sembravano un po’ “toccate”, sciocche. Invece ora mi sembrano più profonde degli altri.