Archivi categoria: Appuntamenti

Serata sulla Strada del Torcolato

A Breganze è tutto pronto per la notte bianca e rossa della DOC. Venerdì 21 giugno torna la Vespaiolona, l’appuntamento tra vigne e cantine organizzato dalla Strada del Torcolato e dei vini di Breganze in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini D.O.C. Breganze. Dalle 19.30 di venerdì alle 2.00 di sabato saranno dodici le cantine della pedemontana che apriranno le loro porte per far degustare ai visitatori gli autoctoni Vespaiolo e Torcolato e gli altri vini della Doc, tra cui spiccano i rossi bordolesi. In ogni cantina assaggi delle migliori eccellenze gastronomiche del territorio e intrattenimento per grandi e piccoli. Circa 250 le persone in servizio per distribuire vino e cibo, un centinaio quelle impiegate per la sicurezza tra bodyguard, Alpini, personale della Protezione Civile e volontari.
Le Cantine coinvolte quest’anno sono: Cà Biasi di Dalla Valle Innocente, Cantina Beato Bartolomeo da Breganze, Col Dovigo, IoMazzucato, La Costa, Le Colline di Vitacchio Giampietro, Le Vigne di Roberto, Maculan, Miotti Firmino, Transit Farm, Vigneti dell’Astico e Vitacchio Emilio. Un servizio di bus navetta garantirà il collegamento tra la piazza centrale di Breganze e le diverse cantine, mentre il traffico privato sarà bloccato sulle strade interessate. Il servizio e l’accesso alle cantine sarà riservato ai possessori del kit-pass. Per motivi di sicurezza, la partecipazione alla Vespaiolona è a numero chiuso. 
Il programma completo è disponibile sul sito www.stradadeltorcolato.it e www.breganzedoc.it Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’Associazione Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze allo 0445 300595 o 333 1938773, o tramite email stradadeltorcolato@gmail.com

Vespaiolona 2019
Quando: venerdì 21 giugno 2019
Dove: Cantine della DOC Breganze (VI)
Orario: dalle 19.30 di venerdì 21 alle 02.00 di sabato 22 giugno
Parcheggio: gratuito
Costo: 26€ comprensivo di bus navetta per le cantine, bicchiere, tracolla portabicchiere, pass e sei assaggi di vino DOC Breganze. Non verranno somministrati alcolici ai minori di 18 anni, per i quali non è richiesto l’acquisto del kit-pass

Visite: 11

Brindisi Rosa

Il primo giorno d’estate, venerdì 21 giugno, le acque del lago di Garda e la Valpolicella si tingeranno idealmente di rosa. È questa infatti la data di #oggirosa, la manifestazione promossa dal Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino per celebrare l’arrivo della bella stagione con il Chiaretto di Bardolino, il vino rosa della sponda veronese del lago di Garda. L’iniziativa prevede una serie di aperitivi, cene e degustazioni e coinvolgerà cantine, enoteche, wine bar e ristoranti del territorio gardesano e della Valpolicella.
A Torri del Benaco, sul Molo De Paoli, ci sarà l’aperitivo in rosa con AIDO, accompagnato dalla musica della Old Pepper Jess Band. Per l’occasione, grazie al Comune di Torri, all’imbrunire il Castello Scaligero verrà illuminato di rosa.
A Bardolino l’Hollywood Dance Club, tra i più celebri locali del lago di Garda, aprirà sulle note dei Friday Sinatra. A bordo piscina, durante l’happy hour, si festeggerà con il Bardolino Chiaretto Heaven Scent di Vigneti Villabella. L’azienda agricola Bigagnoli, invece, brinderà a #oggirosa sia a Calmasino di Bardolino, con un aperitivo in cantina, che a Garda, all’OsteriaA22.
Al ristorante Oseleta di Cavaion Veronese, una stella Michelin, lo chef Giuseppe D’Aquino abbinerà le sue creazioni al Chiaretto di Bardolino di Villa Cordevigo e Vigneti Villabella in una cena esclusiva, realizzata per l’occasione, a partire dalle ore 20.
Tenuta La Presa, invece, offrirà un aperitivo di Bardolino Chiaretto nei ristoranti El Brol a Costermano sul Garda, Bonaparte a Rivoli Veronese e Miralago a Pastrengo.
In Valpolicella, a Pedemonte, al Wine Shop di Tommasi Family Estates, verrà offerto un calice di Bardolino Chiaretto Granara e sarà possibile acquistare i tre vini rosa prodotti sul lago di Garda, in Oltrepò Pavese e in Puglia ad un prezzo scontato. Sempre a Pedemonte, anche l’azienda Santa Sofia applicherà degli sconti sull’acquisto di Chiaretto di Bardolino.
Giunta alla sua seconda edizione, la campagna #oggirosa è nata per volontà dei sei Consorzi (Chiaretto di Bardolino, Chiaretto Valtènesi, Cerasuolo d’Abruzzo, Castel del Monte, Salice Salentino, Cirò e Melissa) che hanno aderito a RosAutoctono, l’Istituto del Vino Rosa Autoctono Italiano. La manifestazione infatti è la risposta nazionale all’International Rosè Day, in programma il 28 giugno in Provenza e dedicato esclusivamente ai rosé provenzali. Non solo a Bardolino e in Valpolicella dunque, ma anche negli altri territori della penisola si festeggerà l’estate con una serie di eventi e iniziative dedicate ai vini rosa.

Visite: 8

Porte aperte nelle cantine del Trasimeno (sarebbe bello andare!)

Il cuore dell’Umbria torna a colorarsi di rosa per la seconda edizione del Trasimeno Rosé Festival. Nella giornata di sabato 22 giugno 2019 il Consorzio Tutela Vini Trasimeno lancerà la prima bottiglia consortile: un rosé che si potrà assaggiare nelle cantine del Consorzio aperte per l’occasione e in 40 ristoranti del territorio.
“L’etichetta creata dal Consorzio – spiega Emanuele Bizzi, Presidente del Consorzio Tutela Vini Trasimeno – è un rosato ottenuto dai vitigni coltivati in questo areale, che nasce dalla collaborazione di tutte le cantine associate e che abbiamo chiamato Trasimeno Rosé. È un vino che interpreta a pieno il nostro territorio: fresco, sapido e dall’aroma fruttato, perfetto per i brindisi estivi in riva al lago e che abbiamo scelto come calice di benvenuto per tutti coloro che parteciperanno al Festival”.
Le aziende proporranno per tutta la giornata visite in vigna e alle cantine, oltre a degustazioni guidate per scoprire i vini che nascono nell’area del Lago Trasimeno. I produttori che aderiscono alla giornata sono Cantina Berioli, Azienda Agraria Carlo e Marco Carini, Castello di Magione, Duca della Corgna, Vitivinicola Il Poggio, La Querciolana, Madrevite, Montemelino, Cantina Nofrini, Podere Marella, Pucciarella, Terre del Carpine, Poggio Santa Maria, Viandante e Coldibetto.
A partire dall’orario dell’aperitivo 40 ristoratori del territorio offriranno ai clienti un calice di benvenuto del rosé consortile, che ben si accompagna ai piatti della tradizione come il pesce di lago e la Fagiolina del Trasimeno. Tutti i locali si trovano nei borghi che circondano il lago: Castiglione del Lago, Paciano, Panicale, Passignano, Corciano, Città della Pieve, Magione, Piegaro e Tuoro.
La manifestazione si terrà anche quest’anno in concomitanza con la Notte Romantica organizzata da I Borghi più belli d’Italia, che ha inserito nella sua guida cinque dei paesi che sorgono sulle sponde del Trasimeno. I nomi dei locali e delle cantine aderenti sono disponibili sul sito www.trasimenodoc.it

Visite: 93

Tre amici nel Monferrato

Beh, di amici nel Monferrato ne ho di più. Ma che producano grignolino solo tre, due di questi parteciperanno alla rassegna Di Grignolino in Grignolino. Occasione unica per assaggiare uno dei vini più negletti del Piemonte. Uno di quelli che si ama o si detesta. I due sono l’originale, poetico e talentuoso Pietro Arditi della Cantine Valpane (https://cantinevalpane.com/). Da provare assolutamente tutti i suoi vini; poi le sorelle (e fratello e padre e madre, ma chissà perché le due s notano di più!) Beccaria dell’omonima azienda (https://www.beccaria-vini.it/it/beccaria-vini-doc-del-monferrato/). Simpatici, bravi, mai paghi… anche loro da assaggiare. Infine, ma non è nella rassegna, la famiglia Zanello che con i vini della Tenuta Ginevrina (http://www.zanello-vini.it/azienda.html) ci regala ottime sensazioni. Da provare anch’essi! Se andate, magari ci si vede lì. Prosit!

Visite: 77

Cosa fare domenica? (enogastronomici dilemmi locali)

Ecco, questa domenica qui, intorno al Lago d’Orta c’è l’imbarazzo della scelta: a Novara infatti c’è “Di bolla in Bolla”: grande opportunità di degustare ottimi spumanti metodo classico e di seguire interessanti masterclass. Vedete qui il programma: https://www.dibollainbolla.it/. Se si opta per Novara, consiglierei un paio di puntate gastronomiche serali: l’Osteria Cascina Pichetta di Cameri, bella location e cucina saporita, simpatia e professionalità (http://www.cascinapicchetta.it/); e l’Arianna di Cavaglietto, locale elegante, romantico, cucina raffinata e modernamente tradizionale. Da provare! (https://www.ristorantearianna.net/)

Oppure, potete salire verso nord, in Ossola, dove c’è la prima edizione di Ossola in Cantina: micro tour alla scoperta dei recenti vini del nord nord Piemonte (https://www.facebook.com/ossolaincantina/). Ben otto cantine (pochi anni fa erano due), fra cui una scuola (agraria di Crodo)! Anche qui, se avete voglia, un paio di ristoranti da consigliarvi: La Meridiana di Domodossola, locale raffinato ed elegante (http://www.ristorantelameridiana.com/); e il Divin Porcello di Masera, un locale originale in cui convivono tradizione e modernità (https://www.divinporcello.it/).

Se volete, infine, c’è la coda -l’ultimo giorno- della Mostra del Vino di Ghemme: un’ottima occasione per assaggiare i vini di Ghemme con una saporita cucina da festa paesana. Se non siete ancora sazi, vi consiglierei di cenare nel Ricetto di Ghemme, alla Casa degli Artisti (https://www.facebook.com/SpazioE/), dove una cuoca creativa vi potrà sorprendere; oppure al Cavenago (http://www.ilcavenago.it/), ottimo agriturismo sulla collina vitata.

Ecco, appunto: cosa fare domenica?

Visite: 96

Le Erbacce Buone

Davvero una cena sorprendente quella di ieri sera: breve, leggera e a base di erbe spontanee (ma non solo). L’ha ideata Maria Cristina, mia sodale in Slow Food Verbania, in collaborazione con il progetto Be My Chef per integrare richiedenti asilo, insegnando loro un lavoro.

La cena ha avuto un leggero antipasto con un Crostone con Crema Verde alle Erbe (mix di erbe spontanee) e un buon primo di Gnocchi verdi alla romana su fonduta di bettelmatt (con ortiche).

Buono, tutto buono. E tutti che dicevano: davvero si può mangiare? Sì, si può…

Visite: 109

Una cena dopo l’altra, un’arancia dopo l’altra

Giovedì questo, faremo un’altra cena con gli agrumi di Cannero, questa volta a Verbania. Sede il ristorante Villa Olimpia. Ma prima di avventurarci in un’altra esplorazione gastronomica a “chilometro zero”, un breve ricordo della cena della settimana scorsa, martedì per l’esattezza, a Cannero, Ristorante La Rondinella, sempre agrumi locali a farla da padroni. Chef ospite, Massimiliano Celeste de Il Portale di Verbania Pallanza.

Millefoglie di Alici

Menù leggero, come si conviene ad una serata: Millefoglie di alici, finocchio e arance rosse di Cannero Riviera. Buona; Cannelloni di pesce di lago con crema di asparagi e scorzette di limone canarone. Buoni; Tortino di lavarello con patate soffiate al profumo di clementine, pomodoro, capperi del Garda e olive taggiasche. Ottimo; Zabaione al moscato d’Asti, gratinato, con gelato agli agrumi di Cannero Riviera. Ottimo più.

Bene anche i vini dell’Azienda Agricola La Gironda: buono il Metodo classico 2014, sboccatura 2018, chardonnay e pinot nero; Piemonte doc sauvignon 2017, buono; ottimo il Moscato d’Asti 2018.

Vedremo cosa ci aspetta giovedì.

Visite: 98

C.O. C’ero anch’io!

C.O.Cannero’s Orange… un cocktail creato appositamente da Carmine Lamorte per valorizzare le meraviglie mediterranee e gli aromi e i sapori dei frutti di Cannero Riviera! Grazie Carmine! Grazie a Major Dry Gin, il distillato prodotto con gli agrumi di Cannero Riviera!

Grazie alla meravigliosa squadra di OrangeArancio e a Federica Cornalba e Federica Rabai che hanno raccontato a tutti coloro che si sono dati appuntamento sulla terrazza di SoleLuna/Centro Remiero l’affascinante storia dell’installazione paesaggistica #OrangeArancio.

Grazie ai soci della Condotta Slow Food Lago Maggiore e Verbano e a tutti coloro che hanno condiviso il magico momento della presentazione ( e della degustazione…)!

Piccoli grandi momenti di convivialità e di attenzione nei confronti delle risorse di un territorio.

E si continua! http://www.verbanianotizie.it/n1375062-gli-agrumi-di-cannero-a-milano.htm?utm_source=site&utm_medium=email&utm_campaign=20190324

Visite: 211

Se passate da Cannero…

Se passate da Cannero segnatevi questi appuntamenti:

Ringraziamo Verbania Notizie per la Foto della Locandina

Sabato 8 marzo, il pomeriggio dalle 16 ci sarà la presentazione dell’Installazione di Land Art e soprattutto la presentazione del cocktail C.O. CannerOrange studiato da Carmine Lamorte (consigliere nazionale ABI Professional), utilizzando le arance di Cannero Riviera e il gin prodotto da Major Company. Il tutto in collaborazione con la Condotta Slow Food del Lago Maggiore e Verbano;

Martedì 12 marzo, la cena degli agrumi all’Hotel Rondinella (ore 19,30): “quando gli agrumi di Cannero Riviera incontrano l’estro creativo di uno chef stellato… Massimiliano Celeste de Il Portale di Pallanza;

e tanti altri appuntamenti che potrete trovare sul sito www.agrumidicannero.altervista.org

Io andrò a questi due, per gli altri vedro!

Visite: 112

Bella Serata

Bella la serata di venerdì scorso organizzata da Slow Food Condotta del Verbano a Villa Olimpia, a Verbania Pallanza. Di scena alcuni prodotti selezionati da Slow Food: la polenta di Beura; i salumi della Valle Anzasca, marca Nero del Rosa, da allevamenti open air, maiali allo stato brado; i vini delle Colline Novaresi di Ca’ Nova (un ottimo rosato da uve nebbiolo e un altrettanto buon nebbiolo); le ricette di Maria Cristina Pasquali; i ragazzi richiedenti asilo che stanno imparando un mestiere (in sala e in cucina); e le persone che affollavano la piccola sala. Ed ora si scivola verso Cannero e suoi agrumi; e poi altre cene di Slow Food. Un corso sui vini… Non perder l’ora, come direbbe il Poeta.

Visite: 141

Vino in Cascina

`

Così scrivono: “Tutti i lunedì di febbraio dalle 20 alle 21.30, presso la Cascina Cà Nova a Bogogno, via San Isidoro n 1, 4 incontri con RICCARDO MILAN esperto degustatore e giornalista enogastronomico che vi condurrà nel mondo del vino con didattica, degustazioni, e tanta simpatia!

Un piatto finale concluderà ogni incontro.

Un’occasione per imparare, assaggiare e condividere un’esperienza con altri amici appassionati di vino al costo speciale di €100 tutto incluso.

Iscrizioni obbligatorie entro il 25 gennaio. Per avere il modulo di iscrizione e il programma completo delle attività rispondere a questo messaggio.

Massimo 10 posti disponibili affrettatevi!

Giada Codecasa per info tel 0322 863406 sito internet www.cascinacanova.it 

PROGRAMMA INCONTRI

Lunedì 4 Febbraio

Breve storia del vino.

Come si assaggia il vino: vista, olfatto e gusto.

I vini bianchi: come si fanno, come si degustano, come si abbinano. Degustazione guidata di tre vini bianchi: un vino semplice, un vino bianco ricercato, un vino bianco barricato.

Risottata conviviale di benvenuto.

Lunedì 11 Febbraio

Ripasso sulle note di degustazione: vista, olfatto e gusto.

I vini rossi: come si fanno, come si degustano, come si abbinano e come si conservano. Degustazione guidata di quattro vini rossi: uno semplice, uno giovane, uno invecchiato in botte grande e uno invecchiato in botte piccola.

Crostoni di pane con tapulone.

Lunedì 18 Febbraio

Ripasso delle lezioni precedenti.

I vini spumantizzati: come si fanno, come si degustano, come si abbinano e come (se) si conservano. Degustazione di quattro vini spumantizzati: un prosecco, uno spumante dolce, uno spumante metodo classico blanc de blanc ed una cuvée di champagne.

Frittatine di verdure, di patate e quiches.

Lunedì 25 Febbraio

Ripasso e dialogo con i partecipanti.

I vini speciali: come si fanno, come i degustano, come si abbinano. Vini passiti: tipologie. Vini fortificati. Vini ossidati.

Degustazione guidata di un vino passito del Nord Italia, di un passito del Sud, di un vino fortificato.

Tagliere di formaggi e salumi a volontà!

Ad ogni partecipante verrà omaggiato un libretto sul vino”.

Visite: 176